Le qualifiche di Barcellona hanno un solo padrone. Dani Pedrosa. Il catalano della Honda fa il vuoto al Montmelò conquistando pole e record: quasi tre decimi in meno rispetto al primato della pista firmato da Casey Stoner. Nessuno riesce ad avvicinare il crono del veterano HRC che lascia a mezzo secondo Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) e la M1 ufficiale di Jorge Lorenzo.

Per il campione del mondo  una disavventura a inizio sessione con problemi alla frizione che lo csotringono a rientrare ai box e a girare con la moto di riserva e una strigliata agli ingegneri Yamaha. Alla fine Por Fuera coglie il terzo tempo ma appare molto deluso al parco chiuso. Ma ancor più preoccupante è la situazione di Valentino Rossi che conferma le sue difficoltà in qualifica nonostante il miglior posto di venerdì. Il Dottore chiude settimo, a 1″1 da Pedrosa e a quattro decimi dalle altre due Yamaha.

Davanti a lui anche la Honda Gresini di Bautista (sorprendentemente quarto), la Ducati di un ottimo Hayden e un Marquez che becca quasi un secondo dal compagno di box. Difficilmente VR46 incrementerà il suo bottino come pilota più vincente sul circuito catalano.Ottava piazza per Iannone, bravo e fortunato a prendere la scia di Pedrosa, che stacca di un decimo Dovizioso. Bradl completa la top ten.

I tempi del Q2:

1PEDROSA D.Repsol Honda Team1:40.893

2CRUTCHLOW C.Monster Yamaha Tech 3+0.608

3LORENZO J.Yamaha Factory Racing+0.673

4BAUTISTA A.GO&FUN Honda Gresini+0.821

5HAYDEN N.Ducati Team+0.907

6MARQUEZ M.Repsol Honda Team+0.949

7ROSSI V.Yamaha Factory Racing+1.066

8IANNONE A.Energy T.I. Pramac Racing+1.070

9DOVIZIOSO A.Ducati Team+1.160

10BRADL S.LCR Honda MotoGP+1.197

11SMITH B.Monster Yamaha Tech 3+1.655

12ESPARGARO A.Power Electronics Aspar+1.985

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Libere: Rossi torna davanti a tutti, due anni dopo

MotoGP Catalunya 2013: orari e diretta tv

Capirossi aspetta Rossi e punge Biaggi

Il Corsaro in sella a una Ducati MotoGP

Mugello: Lorenzo strepitoso, Pedrosa è secondo

GP Francia: la Ducati sogna ma vince Pedrosa

Valentino Rossi a fine carriera sulle auto