La MotoGP tornerà in Brasile a partire dal prossimo anno. Lunedì l’Autodromo Internacional Nelson Piquet de Brasilia hanno fatto capolino i dirigenti di Dorna e le autorità locali. In una conferenza stampa il CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta ha dichiarato che si correrà sul circuito della capitale, noto come Jacarepaguà, nella seconda parte della stagione 2014.

La proposta delle autorità brasiliane, rappresentate da Agnelo dos Santos Queiroz Filho (Governatore del distretto federale), e del promotore locale IMX verrà presentata alla commissione sicurezza durante il prossimo GP di Silverstone. In caso di esito positivo – scontato – la ristrutturazione del circuito di Brasilia dovrebbe iniziare a dicembre per concludersi tra aprile e maggio 2014 in attesa dell’omologazione della FIM.

Queste le parole di Ezpeleta: “Il Brasile è uno dei mercati motociclistici più importanti del mondo. In Sudamerica la tempistica per la copertura televisiva è ottima, e in più tornare qui è stato uno degli obiettivi di MotoGP da molti anni. Fino ad ora era stato impossibile perché come ben sapete la sicurezza è fondamentale per noi. Credo questo sia un progetto importante per loro, non solo il Governo federale, ma anche per il promotore IMX che è una delle compagnie più importanti in sud America”.

L’ultima visita della MotoGP in Brasile fu nel 2004, quando Makoto Tamada vinse l’allora Rio Grand Prix davanti a Max Biaggi e Nicky Hayden per una memorabile tripletta Honda. Dopo il Mondiale di calcio e l’Olimpiade 2016 di Rio de Janeiro, il Brasile si aggiudica un altro grande evento sportivo di portata planetaria.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

GP Indianapolis: Marquez straordinario

MotoGP umbrella girls: le ‘ombrelline’ del motomondiale

Il WROOOM chiude dopo 23 anni

Valentino Rossi cerca la donna giusta

CRUTCHLOW FIRMA PER LA DUCATI