Il terzo posto conquistato nel GP di Indianapolis non può certo far dormire sonni tranquilli al leader del Mondiale di MotoGP Valentino Rossi che ha visto diminuire il suo vantaggio in classifica da 13 a 9 punti sul compagno Jorge Lorenzo. In rimonta anche il vincitore di Indy Marc Marquez (Honda Repsol) che ha ridotto il gap con il Dottore 56 lunghezze.

Guardando al GP della Repubblica Ceca, undicesima tappa del Motomondiale, il pesarese della Yamaha riparte comunque da un podio positivo in America che conferma il suo rendimento visto il decimo podio stagionale su altrettante gare: “Non c’è molto tempo per riposare, ma sono contento di andare in Repubblica Ceca. Alla fine il GP di Indianapolis è stata una buona gara, un altro podio è un buon risultato. Il fine settimana americano non era partito molto bene ed è stato molto difficile trovare il migliore set-up per la gara. Alla fine, dopo il warm up, siamo riusciti a fare un buon lavoro e il terzo posto per noi è stato davvero un ottimo risultato. Siamo ancora primi in campionato e questo è importante”.

A Brno il ‘Dottore’ ha conquistato il suo primo storico successo nel Motomondiale andando a vincere in 125 cc nel lontano 1996. Poi sono arrivate altre sei vittorie: una in 250 nel 1999, una in 500 cc nel 2001 e altre quattro in MotoGP anche se le statistiche di Brno vedono Rossi lontano dal gradino più alto del podio dal 2009: “Penso che Brno sia una bella pista, mi piace di più di Indianapolis ma, allo stesso tempo, il mio compagno di squadra Jorge Lorenzo è molto forte da quelle parti. Anche Marc Marquez sarà molto forte, come lo è stato a Indy. Dovremo fare di nuovo il massimo in questo fine settimana per non perdere altri punti, ma mi sento ottimista e penso che faremo un buon fine settimana”. Dopo Brno, altre due settimane di stop prima del 30 agosto quando il Mondiale farà tappa a Silverstone per il GP di GranBretagna.