Mentre a Brno la Honda sta provando la moto per il 2015, il Gran Premio della Repubblica Ceca del 2015 è a forte rischio. L’annuncio arriva direttamente dall’amministratore delegato del circuito di Brno, Ivana Ulmanova, che ha spiegato di aver formalmente inviato alla Dorna, società che detiene i diritti della MotoGP , un avviso di recessione dal contratto per la gara dell’anno prossimo.

La causa, come di consueto, è finanziario: il circuito, gestito dal padre di Karel Abraham, ha ricevuto dal governo una quota di 30 milioni di corone (1,5 milioni di dollari) per l’organizzazione della gara per il 2014, prevista per il 17 agosto, ma non ha nessuna garanzia per il 2015. Ulmanova ha comunicato che in occasione della gara ceca è previsto un incontro tra la Dorna e il primo ministro Bohuslav Sobotka per cercare di salvare l’evento. La trattativa si annuncia difficile visto che la Dorna avrebbe richiesto una tassa superiore ai 2,7 milioni di euro, ma il comune di Brno non vuole sborsare più del 40% della cifra.

foto by repsol