Il rookie vola basso. E lo farà fino a fine stagione. Anche se il titolo iridato pare già prenotato da un pezzo. Marc Marquez non si è montato la testa dopo la quarta vittoria stagionale a Indianapolis (terza consecutiva e terza negli USA) che ha rafforzato il suo primato in classifica. Il leader della MotoGP afferma che sarà dura ripetersi domenica 25 agosto in Repubblica Ceca e a Brno non è lui il candidato numero uno al successo: “Dovremo lavorare sodo per fare punti. A Brno piano con le previsioni ottimistiche: non sarò io tra i favoriti per la vittoria anche se ho un bel ricordo di quella pista”.

La sua preoccupazione più grossa è che il circuito ceco sulla carta è favorevole alla Yamaha: “Brno non è uno dei miei tracciati preferiti, ma ho vinto qui lo scorso anno e quindi ho ancora un buon feeling. Storicamente la Yamaha qui è molto forte e sono sicuro che sarà molto veloce quest’anno, considerati i test di qualche settimana fa. Vedremo come andrà. Dovremo aspettare per vedere il nostro livello e il nostro ritmo dovremo lavorare duro e cercare di prendere punti per il campionato”.

Dani Pedrosa mette le mani avanti sperando di riprendersi definitivamente dall’infortunio alla clavicola: “A Indianapolis ho sofferto, è stata una gara particolarmente dura per me, spero di recuperare in tempo per Brno e di ripetere la prova dell’anno scorso. E’ una pista molto veloce, con curve da affrontare ad alta velocità, speriamo che il tempo sia clemente perché il circuito è imprevedibile”. 

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

GP Indianapolis: Marquez straordinario

MotoGP umbrella girls: le ‘ombrelline’ del motomondiale

Il WROOOM chiude dopo 23 anni

CRUTCHLOW FIRMA PER LA DUCATI