Lorenzo vince il quarto gran premio consecutivo e lo fa senza sbavature con una gara perfetta. Lo spagnolo vince ancora e accorcia ulteriormente le distanze con Valentino Rossi. Il pilota italiano ha provato il recupero ma Lorenzo è stato un martello continuo e ha meritatamente portato a casa la vittoria sulla pista di Barcellona. Anche Pedrosa può ritenersi soddisfatto per il terzo posto.

Appena sceso dalla sua Yamaha, Jorge Lorenzo ha dichiarato: ”Durante tutto il weekend è stato caldissimo, è stato difficile ripetere il passo di ieri, Valentino è migliorato. Avevo problemi di accelerazione, sono rimasto concentrato, non ho fatto errori e Valentino mi ha sempre fatto spingere. Ho sofferto ma ne è valsa la pena” – lo spagnolo parla delle sue ultime vittoria – “Credo che il segreto delle vittorie e di questo momento sia la concentrazione, il restare coi nervi saldi anche quando la moto non andava come sabato. Era fondamentale non perdere questa gara. Rossi è sempre costante in gara, la moto lo aiuta a essere preciso, ha fatto una gara da martello anche lui, ho dovuto guidare benissimo per tenerlo dietro, lo sforzo è valso la pena”.

I microfoni passano la parola al fenomeno di Tavullia, Valentino Rossi: “A un certo punto ci ho sperato, sapevo che sarebbe stata dura ma la moto andava bene. Partendo dalla terza fila perdo un secondo e mezzo, devo migliorare anche se ho avuto un buon passo e un buon set-up. La mia velocità in corsa è simile a quella di Jorge, dopo 7 gare è un buon risultato. Diciamo che adesso si fa interessante”.

Dopo i due piloti della Yamaha, l’attenzione si sposta su Dani Pedrosa. Lo spagnolo ha chiuso in terza posizione: “Sono molto contento. È stato un percorso lungo, ho lottato molto e sofferto, ma è un buon risultato davanti al pubblico di casa e sono contento per il team. Spero che presto potremo migliorare e avere una costanza maggiore. Sono contento di tornare sul podio dopo quello che è successo. Non solo per me ma per il mio team, per la gente che mi ha supportato, per la famiglia, gli amici, i dottori, i fisioterapisti. Ringrazio la squadra, si meritano che torni a guidare meglio” – il pilota della Honda chiude con l’augurio di essere più competitivo – “Speriamo di fare qualche miglioramento nei test già a partire da domani per avere qualche difficoltà in meno nelle prossime gare”.