MotoGP Austin 2017 - Marc Marquez vuole ristabilire le gerarchie all’interno del Motomondiale e per farlo ha dovuto strappare con i denti una pole position, veramente combattuta, con Maverick Vinales. I due piloti spagnoli si sono sfidati a son di tempi sempre più bassi, e solo al terzo tentativo il campione del mondo è riuscito a piazzarsi davanti a Vinales per 180 centesimi di secondo. Vinales ha ribattuto per due volte al pilota della Honda, ma alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto. Marquez ha potuto sfruttare la scia di Valentino Rossi per fare il suo tempo migliore, un alleato inaspettato. Il Dottore riesce finalmente a prendersi la prima fila, conquistando il terzo posto della griglia, un bel passo in avanti rispetto alle ultime qualifiche affrontate, che significano una possibilità di rimonta forsennata in meno.

Rinascita Lorenzo - Il pilota della Ducati Jorge Lorenzo scatterà dalla sesta posizione, dietro a Dani Pedrosa e a Johann Zarco, e a detta del maiorchino il merito è soprattutto della nuova posizione di guida installata sulla Rossa di Borgo Panigale. Il salto di qualità è evidente rispetto al buio profondo delle prime due uscite stagionali, anche se ancora il vertice rimane lontano. L’altro pilota ufficiale Ducati, Andrea Dovizioso partirà alle spalle del suo compagno di team, occupando la settima piazzola della griglia. Folger e Crutchlow completano la terza fila.