Nell’Università del motociclismo Cal Crutchlow scrive la storia firmando la sua prima pole position della carriera. Il Q1 sul circuito olandese infligge una severa batosta alla Ducati che domani vedrà Andrea Dovizioso partire dalla peggior posizione di qualifica di sempre da quando corre in MotoGP (prima di oggi 14esimo a Brno e Misano nel 2008). Senza il campione del mondo Jorge Lorenzo, caduto ieri durante le seconde libere, sono quattro i piloti a giocarsi la partenza al palo.

Una sfida all’ultimo centesimo dove questa volta è un superlativo Crutchlow a spuntarla: il crono di 1’34″398 permette allo spericolato pilota inglese del team Tech3 di rifilare 3 decimi a Marc Marquez e quasi 5 a Stefan Bradl, anch’egli autore della sua miglior qualifica in MotoGP. Anche in terra oranje Valentino Rossi non riesce a centrare la prima fila, che rimane a 96 millesimi. Da 2 anni e 8 mesi l’italiano manca all’appuntamento con la top3 in qualifica e il distacco di quasi sei decimi dalla Yamaha satellite del pilota inglese fa riflettere.

Il Dottore, che domani lotterà minimo per un podio, si mette dietro il leader del Mondiale Dani Pedrosa, che cade all’altezza della curva 9 senza conseguenze fisiche. Lo spagnolo si perde gli ultimi 6 minuti della sessione con la seconda moto preparata con setting da bagnato ma riesce comunque a precedere Bradley Smith, Aleix Espargaró e Alvaro Bautista. Ottimo il nono tempo di Randy de Puniet che precede la prima Ducati di Nicky Hayden (staccato di 1″5) e quella Pramac di Michele Pirro (a quasi 2″5) mentre Andrea Iannone viene fermato da una caduta nel finale del Q2.

Qui i tempi del Q2: 

1 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 302.0 1’34.398

2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 305.0 1’34.755 0.357 / 0.357

3 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 302.9 1’34.878 0.480 / 0.123

4 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 299.4 1’34.974 0.576 / 0.096

5 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 305.6 1’35.006 0.608 / 0.032

6 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 301.2 1’35.454 1.056 / 0.448

7 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 290.3 1’35.500 1.102 / 0.046

8 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 301.9 1’35.508 1.110 / 0.008

9 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 289.4 1’35.622 1.224 / 0.114

10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 302.2 1’35.908 1.510 / 0.286

11 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 298.9 1’36.866 2.468 / 0.958

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook