Manca soltanto qualche ora alla partenza del terzo Gran Premio della stagione, questa volta il palcoscenico è l’Argentina e come nell’ultima uscita Marquez è davanti a tutti. Ecco le parole dei piloti alla fine della giornata di qualifiche, dichiarazioni che ci proiettano direttamente alla gara di stasera, ore 21,00 su Sky Sport MotoGP HD e in replica Cielo alle 0,00.

Appena sceso dalla sua Honda fiammante, Marc Marquez ha dichiarato: “Nel finale ho rallentato, mi aspettavo di essere più veloce, ma all’ultimo tentativo non ho sfruttato fino in fondo la terza gomma perché ho visto che il secondo era lontano e che la prima fila e forse la pole erano al sicuro. Sono contento, ma la gara sarà difficile: Lorenzo e Rossi sono molto forti”. Dichiarazione da campione in carica, lo spagnolo sa di essere in forma e sa di essere sempre l’uomo da battere.

Un sorprendente Aleix Espargarò, in sella alla Suzuki, ha chiuso in seconda posizione, ecco le sue parole: “Fare la pole con quello lì è impossibile, con quello che combina! La qualifica è stata divertente, la squadra perfetta e io sono contento: è un risultato che dà tanta adrenalina alla squadra per andare avanti così”. La Suzuki sta ritornando tra le grandi grazie a questo giovane ispanico, mettendo in ombra il fratello Pol.

E poi tocca all’italiano Andrea Iannone, terzo posto in qualifica: “Sono molto contento di questa posizione di partenza: era molto importante per me centrare la prima fila dopo due gare in cui ho avuto delle difficoltà. Stavolta però mi sono imposto di conquistarla, ho preso dei rischi ed è andata bene”. Il pilota abruzzese conclude parlando del team: “La squadra ha lavorato benissimo, la pista mi si addice, ero molto concentrato ed ecco il passo avanti. Le difficoltà con i freni? Non me le spiego, capitano solo a me: a un certo punto vogliono andare in vacanza e ci vanno..E non è bello. Per la gara però dovremmo essere a posto, anche con la gomma hard, che è un pochino più dura di quella usata nel 2014, per cui non sono preoccupato”.

MotoGP Qualifiche Argentina: parlano Dovizioso e Rossi

Il pilota della Ducati, Andrea Dovizioso, è preoccupato soprattutto per la tenuta delle gomme: “Non è stato un bel crono, Marquez era irraggiungibile, ma la prima fila era alla portata. Nelle libere-4 siamo andati bene e siamo stati veloci. Sono contento. Abbiamo fatto una comparazione fra le gomme davanti e visto che la dura è meglio, mentre i dubbi sono per la posteriore: le Factory usano una più dura della nostra e solo in gara capiremo la velocità di tutti, ma soprattutto chi riuscirà a essere costante per tutti i 25 giri. Servirà una buona partenza, ma la chiave resta la tenuta della copertura posteriore”.

Sicuramente non è soddisfatto Valentino Rossi, queste le dichiarazioni del dottore: “Sono molto turbato per la qualifica perché sento che avrei potuto fare meglio. Purtroppo ho trovato molto traffico e non mi è stato possibile migliorare. D’altra parte, con la gomma dura avevo un buon passo, ed è importante per la gara. Dobbiamo lavorare in alcuni punti e risolvere dei problemi, ma cercheremo di dare il meglio in gara: lo pneumatico normale è troppo morbido, quindi probabilmente utilizzerò quello più duro al posteriore”.

Marquez in gran forma, Espargarò sorprendente, Iannone e Dovizioso fiduciosi e Rossi turbato. Si parte da queste dichiarazioni ma la verità la scopriremo solo questa sera a partire dalle ore 21, quando si spegneranno i semafori e la voce di Guido Meda ci proietterà nel Gran Premio d’Argentina.