MotoGP Aragon 2017 – Nonostante una gamba ancora infortunata e dolorante, Valentino Rossi aggiunge un’altra impresa epica alla sua collezione. A pochi giorni dall’operazione subita per la frattura della tibia e del perone della gamba destra, il Dottore tornato in sella alla Yamaha per il GP di Aragon, è riuscito a strappare una prima fila che ha dell’incredibile. Terzo posto per l’italiano, piazzandosi accanto a Jorge Lorenzo su Ducati. Anche lo spagnolo della Ducati sta cominciando ad ingranare sempre più, conquistando un ottimo secondo posto. La pole position invece va ad un altro pilota di casa, l’alfiere della Yamaha Maverick Vinales, grazie ad un tempo di: 1’47″635.

Attardati Marquez e Dovizioso - Una caduta ha compromesso i tempi per le qualifiche di Andrea Dovizioso e Marc Marquez. I due leader della classifica mondiale partiranno un po’ attardati. Il pilota della Ducati scatterà dalla settima piazzola della griglia, lo spagnolo della Honda col quinto tempo. Sesto tempo per Dani Pedrosa, mentre si è qualificato col quarto posto l’ottimo Cal Crutchlow. Niente è comunque compromesso in vista della gara, anzi tutto deve essere scritto in quello che potrebbe essere uno scontro estremamente importante per le sorti dell’intera stagione. Quello che è sicuro è la voglia di Jorge Lorenzo di riuscire a vincere finalmente con la Ducati, ci sarà l’entusiasmo di Rossi nello scrivere qualcosa di epico e ovviamente il duello Dovizioso – Marquez a tenere botta. I due spagnoli Vinales e Pedrosa sono pronti ad inserirsi nella lotta e per tenere alto l’orgoglio iberico. Cal Crutchlow recita il ruolo di mina vagante, come spesso gli capita. Si tratta di un GP dalla difficile interpretazione, in cui risulterà fondamentale trovare la mescola giusta per adattarla alla gara. I dettagli sono importantissimi, specialmente per chi è in lotta per il titolo mondiale. Attenzione alla Aprilia che potrebbe sorprendere su una pista come questa.