Dani Pedrosa il numero uno della Honda e Marc Marquez il rookie che non ha fretta di vincere. A guardare le ultime gare e la classifica sembra surreale. Ma è quello che esce dalla bocca del giovane catalano HRC che è lanciato verso il titolo ma esprime profondo rispetto per il più anziano e connazionale: Si dice da sempre che nelle corse il tuo primo rivale è il tuo compagno di squadra. C’è sempre grande rivalità, ma ho chiarissimo nelle mia testa che è Dani il numero 1 del team” spiega lo spagnolo in un’intervista sul sito ufficiale della MotoGp.

“Non è affar mio essere il leader del team, non è il mio momento, nei prossimi anni vedremo. Senza pressioni e senza responsabilità è chiaro che posso correre con più libertà. È lui che deve vincere il mondiale, mentre io sono il rookie, e lo sarò per tutta la stagione”.

Poi una timida ammissione: “Dopo quattro vittorie consecutive è normale pensarci un po’ nel Campionato, non lo posso negare. È logico pensarci ed è vero che ho qualche possibilità, ma fino ad ora ho fatto una stagione al di sopra delle mie aspettative, quindi se il titolo arriva benissimo, ma se non arriva ho già fatto molto più di quanto ci si aspettasse”.  Domenica si corre ad Aragon, la pista di Pedrosae vedremo se Dani nutrirà ancora qualche chance iridata.  Jorge Lorenzo

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

Luca Scassa debutta in MotoGP