Mancano ancora quasi tre mesi all’inizio della stagione di e il numero uno di Dorna Carmelo Ezpeleta (foto fastdates.com) descrive le sue aspettative in un’intervista al sito ufficiale del Motomondiale. “Quest’anno i cambiamenti più importanti riguardano la diversa composizione delle squadre: la decisione di Ducati di avere quattro piloti a lavorare sullo sviluppo della moto, naturalmente c’è Valentino Rossi che è tornato in Yamaha, e poi Márquez che arriva in MotoGP per sopperire alla perdita di Stoner; poi l’uso di cinque motori invece che sei, ma neanche questo è un grande cambiamento. I grandi cambiamenti arriveranno a partire dal 2014″. 

Il CEO di Dorna è fiducioso per il 2013: “Dobbiamo sempre pensare che la prossima stagione sarà migliore di quella precedente. Ovviamente nel corso di un campionato ci sono sempre incidenti, problemi di motore e tutto quel genere di imprevisti, ma penso che assisteremo comunque a un buon inizio di stagione. Sono sicuro che il campionato sarà molto emozionante”.

Il  nuovo format per le qualifiche potrà aiutare: “Lo abbiamo fatto per rendere il campionato più spettacolare. Durante il fine settimana le prove libere, che fino ad ora sono state in pratica delle “sessioni non ufficiali”, saranno fondamentali per garantirsi un posto tra i primi 12 in griglia. E se qualcuno commetterà un errore allora dovrà provare a qualificarsi nella Q1, che darà diritto di accedere alla Q2. Pensiamo che questo aspetto andrà a beneficio dello spettacolo”.

Saà il secondo anno per la CRT, che nel 2013 avrà l’opzione della nuova centralina Magneti Marelli, che sarà poi obbligatoria nel 2014 per tutte le moto non ‘factory’. Un campionato a parte che però entusiasma il boss del Mondiale: “La CRT è stata un grande successo nel 2012. So che si trattava di una gara sul bagnato, ma comunque una CRT è stata in testa al Gran Premio di Valencia per diversi giri. Questa stagione è molto importante, e le CRT non sono poi così distanti. Teoricamente i piloti che utilizzano le CRT non sono ‘top riders’, e mi piacerebbe vedere uno dei top rider su una CRT per vedere quanto sarebbe realmente il divario. Questa stagione avranno qualche miglioramento riguardo ai pneumatici. Abbiamo grandi aspettative”.