Valentino Rossi è il pilota più vincente della storia del Gran Premio di Catalunya: sul tracciato del Montmelò il Dottore ha portato a casa ben 9 successi, di cui 6 nella classe regina. La gara di Barcellona potrebbe (ormai il condizionale d’obbligo) segnare finalmente una svolta nella stagione del nove volte campione del mondo chiamato a riscattare il disastro del Mugello.

Dopo una gara durata pochi metri e una caduta che ha lasciato qualche postumo, l’obiettivo è tornare a salire sul podio: ”Per qualche giorno, dopo l‘incidente al Mugello, ho avuto dolori ovunque – ha spiegato Rossi – .Per fortuna sono stato in grado di riprendere subito ad allenarmi e non ho perso tempo”. Secondo VR46 le qualifiche del sabato saranno importantissime: “La gara di Barcellona sarà fondamentale, soprattutto dopo gli ultimi risultati. Voglio salire sul podio in Spagna e farò il massimo come al solito. Sarà importante cominciare il weekend nel modo migliore e disputare buone qualifiche. Sarà cruciale riuscire a partire davanti”. 

Molto più tranquillo il compagno Jorge Lorenzo che arriva all’appuntamento davanti al suo pubblico dopo il trionfo del Mugello. Il campione del mondo ha già vinto tre volte sull’asfalto catalano trionfando nella MotoGP sia nel 2010 che nel 2012. ”Sono molto soddisfatto dopo l’ottimo risultato ottenuto al Mugello, abbiamo completato un weekend quasi perfetto. Adesso ci prepariamo per la mia gara di casa, corriamo su un tracciato che, in alcuni settori, si adatta abbastanza alla nostra moto. Il dubbio è sempre se potremo beneficiare delle condizioni della pista e della temperatura. Rispetto al Mugello, Montmeló è un po’ più lento, ma almeno non ci sono curve in prima marcia e si spera che ci darà parecchio aiuto. Dobbiamo approfittarne e cercare di ripetere la vittoria”. 

 Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

Capirossi aspetta Rossi e punge Biaggi

Il Corsaro torna in sella su una Ducati MotoGP

Mugello: Lorenzo strepitoso, Pedrosa è secondo

Carissimi i prezzi di un biglietto

Prove del venerdì: paura per Marquez

GP Francia: la Ducati sogna ma vince Pedrosa

Valentino Rossi a fine carriera sulle auto