Nella splendida cornice dolomitica di Arco di Trento si è disputato il primo Gran Premio europeo del Mondiale MXGP 2014. Chi si aspettava l’ennesimo trionfo di Tony Cairoli è rimasto a bocca asciutta: il campionissimo siciliano ha faticato nella prima manche quando un avversario si è agganciato col manubrio a quello della sua KTM rischiando di farlo cadere. Una rimonta furiosa dall’ultima posizione ha visto il pilota di Patti tagliare il traguardo sesto mentre ha chiuso nono Davide Guarneri davanti a David Philippaerts (11esimo).

Nella seconda manche, partito in settima posizione, il sette volte campione del mondo (CLICCA QUI PER APPROFONDIMENTI) ha guidato in maniera generosa davanti allo splendido pubblico italiano e senza risparmiarsi chiudendo quarto. Il quinto posto complessivo non rende merito alla prova di Cairoli che ha siglato il giro record in entrambe le manche e comunque si tiene ben stretta la tabella rossa di leader del Mondiale MXGP: “Sicuramente la pista di Pietramurata non è tra le mie preferite a causa del fondo duro e scivoloso - ha detto TC222 - Ho spinto in tutte e due le manche per recuperare commettendo anche qualche errore; ho dato tutto ma oggi più di così non si poteva fare. Ringrazio il pubblico che come sempre in Italia era straordinario. Voglio anche fare i complimenti a Joakin Furbetta, atleta Neox, che è salito sul podio del Campionato Europeo 125 al suo debutto”.

Buon ottavo posto di Alessandro Lupino che riscatta il 17esimo posto della prima manche. Spettacolo in MX2 dove la vVittoria va al rientrante Jeffrey Herlings (KTM) con una prova convincente. Ma la soddisfazione più grande per i colori italiani è arrivata dalla vittoria della due volte iridata Kiara Fontanesi (Yamaha Racing), che ad Arco ha replicato il trionfo del 2012. Già nella prima manche, disputata sabato pomeriggio, la giovane pilota emiliana si era dovuta accontentare del terzo gradino del podio dopo essere rimasta bloccata nel gruppo in partenza. La vittoria era andata all’australiana Meghan Rutledge (Kawasaki) davanti alla francese Livia Lancelot (Kawasaki).

In gara 2 Kiara ha messo a segno una grande partenza e si è piazzata subito alle spalle dell’australiana che è caduta spianando la strada alla vittoria alla campionessa in carica. “Sono molto contenta di aver vinto il Gran Premio di casa – ha dichiarato la centaura ducale - Sapevo che mettendo sotto pressione la Rutledge l’avrei indotta in errore. Dopo la gara non esaltante del Qatar ci tenevo a tornare davanti per dimostrare di essere ancora veloce. Ora il Mondiale si è riaperto e guardo con fiducia alla prossima tappa”.

Classifica del Gran Premio MXGP:
1-C.Desalle 47p. 2-J.Van Horebeek 42p. 3-K.Strijbos 36p. 4-M.Nagl 34p. 5-A.Cairoli 33p.

Campionato del Mondo MXGP:
1-A.Cairoli 175p. 2-C.Desalle 158p. 3-J.Van Horebeek 154p. 4-M.Nagl 144p. 5-G.Paulin 137p.

LEGGI ANCHE

IL CALENDARIO COMPETO DEL MONDIALE