Romain Febvre conquista la quarta vittoria consecutiva, rendendo solitaria la sua fuga verso la vittoria del Mondiale di Motocross. La MXGP fa tappa in Svezia, sul circuito, non semplice, di Uddevalla. Il francese della Yamaha allunga sugli avversari, soprattutto sugli assenti (Nagl e Desalle). Cairoli riesce a non concedere troppo al transalpino ma ora è a 39 punti di distacco.

Gara 1 – MXGP Uddevalla

Febvre parte velocissimo in gara 1, è suo l‘holeshot. Il francese affronta la prima curva davanti a Evgeny Bobryshev, in sella alla Honda, e Dean Ferris, sull’Husqvarna. L’otto volte campione del mondo, Tony Cairoli, è in sesta posizione dopo la prima curva. Qualche giro dopo Cairoli e David Philippaerts (italiano in sella alla Yamaha) entrano in contatto e ad avere la peggio è il siciliano che cade a terra. Cairoli riparte dal 22° posto. Davanti il francese continua a macinare ottimi tempi e allunga sugli inseguitori. Negli ultimi giri Cairoli si fa sotto -anche se nella caduta ha picchiato il braccio infortunato- e riesce a superare tre piloti di fila, chiudendo al 13° posto. Romain Febvre stravince con 14 secondi su Van Horebeek e, addirittura, 18 su Simpson. Philippaerts riesce a chiudere in settima piazza.

Gara 2 – MXGP Uddevalla

Dopo la caduta nella prima manche, Tony Cairoli si presenta ai blocchi con una protezione, si prospetta la classica gara di sacrificio del siciliano. Al via è il solito Febvre a partire meglio di tutti ma Strijbos (pole position nelle qualifiche) riesce a sorpassarlo alla prima curva. Il siciliano è quinto ma, inaspettatamente, riesce subito a liberarsi della concorrenza di Van Horebeek. I due davanti, Strijbos e Febvre, alzano il ritmo ed iniziano ad allungare sul gruppone di inseguitori. La KTM di Tony Cairoli si piazza davanti anche a Ferris e acciuffa il terzo posto. Febvre prova, più di una volta, a superare Strijbos e a qualche giro dalla fine, il francese infila il belga. Strijbos tenta di riattaccare il leader della classifica ma poi si accontenta del secondo posto. Dietro il belga si piazza uno stoico Cairoli. Il siciliano è riuscito ad arrivare sul podio nonostante il braccio dolorante, chissà cosa avrebbe potuto fare senza il contatto con Philippaerts in gara 1. L’italiano in forza alla Yamaha chiude in nona posizione.

Classifica Mondiale Motocross – MXGP Top 10

Posizione – Pilota – Punti

  1. Febvre 419
  2. Cairoli 380
  3. Nagl 360
  4. Paulin 351
  5. Bobryshev 319
  6. Desalle 291
  7. Simpson 257
  8. Van Horebeek 232
  9. Waters 224
  10. Coldenhoff 196