Nonostante il problema alla caviglia ricordo degli Internazionali d’Italia (CLICCA QUI PER LA PRIMA IMPRESA DEL 2014), Tony Cairoli centra il podio all’esordio mondiale in Qatar (QUI IL CALENDARIO). La notte di Losail esalta il sette volte campione del mondo (CLICCA QUI PER APPROFONDIMENTI) che ha stretto i denti per il dolore, finendo terzo assoluto al termine di due belle manche corse in rimonta.

Durante le prove ha badato a mantenere le energie in vista della domenica e una volta abbassatosi il cancelletto ha messo in pista le sue consueti doti.
Nella prima manche l’asso della KTM è scattato quinto, ha studiato gli avversari e negli ultimi minuti di gara ha passato Paulin e si è messo alle spalle di Nagl ma per una manciata di centesimi non è riuscito nell’impresa di vincere la manche.

Nella seconda manche, scattato non benissimo dal cancelletto, il pilota di Patti ha recuperato terreno e una volta terzo ha mantenuto la posizione fino al traguardo. “Il podio è un buon risultato - spiega TC222 -. La caviglia mi faceva male e oltre a questo il non essermi allenato negli ultimi dieci giorni ha influito sul rendimento. Il campionato è lungo e dunque l’obiettivo era fare punti. Sono soddisfatto anche se non sono riuscito a spingere al massimo. Spero che la situazione fisica migliori in vista della Thailandia”. 

GP QATAR:

1.manche: 1.Nagl (Honda);2 Cairoli (Ktm); 3. Paulin (Kawasaki); 4. Frossard (Kawasaki); 5. Van Horebeek (Yamaha)

2.manche: 1. Paulin (Kawasaki); 2. Frossard (Kawasaki); 3. Cairoli (Ktm); 4. Nagl (Honda); 5. Van Horebeek (Yamaha)

GP classification: 1. Paulin 45; 2. Nagl 43; 3. Cairoli 42; 4. Frossard 40; 5. Van Horebeek 32