Dopo il secondo posto nel GP di Bulgaria, anche la trasferta portoghese si chiude con una piazza d’onore per Tony Cairoli. Sul tracciato di Agueda, il re del motocross non riesce a replicare il successo nel GP d’Olanda olandese e il trionfo ad Arco di Trento ma mantiene la leadership della classifica iridata.

Scattato bene nella prima manche, il campione di Patti ha commesso alcuni errori che hanno condizionato la prestazione: su tutte spicca la spettacolare caduta per fortuna senza conseguenze. La rottura della pompa del freno lo ha costretto a correre in difesa e nel finale è stato passato da Desalle. Nella seconda gara Tony si è rifatto con gli interessi senza sbagliare nulla. Scattato al comando, ha mantenuto il vantaggio accumulato su Paulin, vincendo così la manche.

Con il piazzamento odierno, Cairoli, conserva 38 punti di vantaggio su Paulin: “Nella prima manche ho commesso alcuni errori e non riuscivo a prendere il ritmo - ha ammesso il sei volte iridato -. ”Poi nel tentativo di passare Paulin ho cambiato traiettorie e un sasso mi ha fatto volare. Ho rialzato la moto ma si era rotto il freno. Così ho badato a finire al meglio nonostante non avessi un freno ed è stata dura. “Nella seconda manche ho preso fin da subito un buon ritmo e sono riuscito a rimanere sempre davanti. Speravo che Desalle passasse Paulin per vincere il Gran Premio, ma nulla. Per me i punti di oggi sono importanti per la classifica”.

GP PORTOGALLO- AGUEDA

GP: 1. Paulin 47; 2. Cairoli 45; 3. Desalle 38; 4. De Dycker 34 40; 5. Searle 33

Nel mondiale: 1. Cairoli 280; 2. Paulin 242; 3. Desalle 227; 4. De Dycker 217; 5. Strjibos 183

Qui il video della caduta di Cairoli: