Prima la vittoria numero 60 in Sveziapoi il successo anche in Lettonia. Ora il trionfo ex aequo con Desalle in Germania. Sulla nuova pista ricavata
all’interno del Lausitzring, Tony Cairoli si conferma ancora una volta il più forte nel motocrossDopo avere concluso secondo nella prima manche, il sei volte campione del mondo, nel seconda round ha imposto il suo ritmo ed è andato in fuga vincendo a mani basse e facendo suo il quarto Gran Premio consecutivo, il nono stagionale.

Il successo odierno e la contemporanea caduta che ha estromesso Paulin dalla lotta, permette a Cairoli di aumentare il vantaggio in classifica su Desalle, ora secondo, staccato di 108 punti quando mancano quattro round al termine del campionato: “Sono contento della vittoria odierna. Faceva molto caldo e nella prima manche non ho voluto rischiare. Mi sono accontentato del secondo posto anche perchè ho visto Paulin a terra (il pilota ha riportato un trauma cranico, ndr) e dunque ho pensato a portare a casa punti per il campionato. Nella seconda manche sono partito bene e ho gestito al meglio la gara fino alla fine. Per il campionato ho mantenuto il vantaggio su Desalle e questo è l’importante. Bello vincere su questa nuova pista all’interno di un vero stadio. Complimenti agli organizzatori: bel tracciato e in una location ideale come l’ autodromo di Lausitz”. 

Un successo nonostante il brivido finale


Il dominio KTM prosegue in MX2 con l’olandese Jeffrey Herlings che ha centrato la tredicesima vittoria consecutiva. Il 18enne domina la classifica con 682 punti. Prossimo appuntamento il 4 agosto a Loket, nella Repubblica Ceca.

GP Germania – Lausitzring
Cairoli 47; 2. Desalle 47; 3. De Dycker 38; 4. Searle 38; 5. Strijbos 32

World championship:
1. Cairoli 611; 2. Desalle 503; 3. De Dycker 479; 4. Paulin 465; 5. Strijbos 397

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Francia: show di Cairoli

Brasile: successo di TC222 dedicato a Simoncelli