E’ partito il countdown in vista del Motocross delle Nazioni 2016 in programma a Maggiora (Novara) il 24 e il 25 settembre. I migliori piloti del mondo si sfideranno, per l’unica volta nel corso della stagione, a squadre, sotto i colori delle rispettive nazionali in una sorta di Olimpiadi delle moto.

La 70^ edizione del “Monster Energy FIM Motocross of Nations 2016” si svolgerà 30 anni dopo la storica edizione del 21 settembre 1986, vinto dagli Stati Uniti davanti a 50 mila spettatori. Capienza che è aumentata fino a 60.000 persone in un circuito considerato il “Tempio del Motocross” italiano che negli anni ha ospitato grandi eventi e competizioni di livello internazionale e, a partire dal 2013, le gare del Mondiale MXGP che continuerà a corrersi almeno fino al 2021. Merito soprattutto del progetto che Paolo Schneider e Stefano Avandero stanno portando avanti dal 2011, innovando e trasformando la struttura: il circuito del “Mottaccio del Balmone” ha scommesso sulla spettacolarità e tecnicità del tracciato ma anche sulla sicurezza, aumentando le via di fuga, una hospitality d’eccellenza e un paesaggio naturale incantevole.

Ma l’area di 100 mila metri quadrati con 1.300 metri quadrati di strutture fisse, 200 mila di area parcheggio tiene in alto la bandiera della sostenibilità che solitamente non si sposa bene con le moto tradizionali. Invece, nel parco naturale del Fenera, luogo di scambio del Bike Park, si possono affrontare tutte le discipline a due ruote dalla Mountain Bike al Freeride fino allo Slopestyle. Inoltre è possibile prendere confidenza con le moto elettriche Freeride E della KTM: dieci sono a noleggio tra i modelli Cross E-SX e la enduro E-XC. Nel primo e-Park d’Italia la ciliegina sulla torta è la Box-Town, hub nato come punto di ritrovo progettato dall’architetto Alessandra Tschang: 23 container uno sopra l’altro hanno dato vita a una struttura modulare alta quattro piani con terrazze panoramiche. Qui ci sono servizi e docce, un museo del motocross e spazi ricreativi all’interno di materiali di riciclo ed ecosostenibili.

Al Motocross delle Nazioni 2016, l’Italia vedrà sicuramente al via Tony Cairoli insieme ad altri tre piloti azzurri. Nel raduno collegiale della Maglia Azzurra dello scorso luglio, il commissario Tecnico FMI, Thomas Traversini, ha convocato, oltre all’otto volte campione del mondo, anche Samuele Bernandini (TM), Michele Cervellin (Honda), Alessandro Lupino (Honda), Ivo Monticelli (KTM) e David Philippaerts (Yamaha). Le convocazioni ufficiali veranno probabilmente comunicate in occasione del GP di Olanda ad Assen, previsto per il 28 agosto. Alcune squadre hanno già ufficializzato il roster come Francia, USA e Belgio, tra le candidate alla vittoria con i francesi forti del successo nelle ultime due edizioni.

L’evento richiama grande pubblico anche in tv essendo trasmesso in 170 Paesi. I biglietti sono in vendita sul sito ufficiale e partono da un prezzo di 45 euro per la gara del sabato (ridotto a 30 euro per le donne e a 25 euro per i ragazzi da 10 a 16 anni). Prezzi che salgono a 50 euro per la data della domenica fino ai 100 euro del pacchetto weekend. Informazioni e acquisto ticket a questo link.