Un tifoso al termine del GP del Belgio di motocross ha esibito questo cartello sotto al podio: “È solo questione di ore”. Niente di più vero. Perchè Tony Cairoli ha chiuso secondo, a pari punti con Clement Desalle, nella prova di Sans Soucis a Bastogne rimandando la festa mondiale a settimana prossima in Inghilterra. Per conquistare l’iride in terra belga, il campionissimo di Patti doveva finire con dieci punti di margine su Desalle. Punti che ora basterà racimolare nei prossimi due GP per vincere il titolo, il settimo della sua carriera, il quinto consecutivo.

Ci ha provato TC222 a chiudere i giochi a Bastogne, ma Desalle è stato bravo sulla pista di casa a tenere testa alla Ktm 222. I due hanno finito a pari punti, con Tony secondo alla fine, su una pista che si è rivelata poco selettiva. Il pilota siciliano ha vinto la prima manche, poi nella seconda ha chiuso al secondo posto dietro l’idolo di casa.

“In ottica mondiale va bene. Nella prima manche ho spinto subito per vedere come si potevano mettere le cose. Ma io e Desalle avevamo un passo superiore agli altri e dunque non si è inserito nessuno tra noi. Nella seconda manche ho spinto all’inizio, ma oggi Desalle è andato fortissimo ed era molto motivato. A quel punto ho capito che non valeva la pena rischiare per vincere la manche e il Gp in quanto non sarei riuscito comunque a vincere il mondiale qui”. 

GP BELGIO – BASTOGNE

GP Classification: 1. Desalle 47; 2. Cairoli 47; 3. Bobryshev 38; 4. Strijbos 32; 5. Van Horebeek 32

World Championship: 1. Cairoli 690; 2. Desalle 600; 3. De Dycker 542; 4. Paulin 485; 5. Strijbos 469

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Francia: show di Cairoli

Brasile: successo di TC222 dedicato a Simoncelli