Abbiamo superato il giro di boa, mancano solamente sette Gran Premi al termine della stagione motociclista del 2016 e si arriva a Silvestone con Marc Marquez avanti di 53 lunghezza dal campione di Tavullia, Valentino Rossi. Appena dietro il pilota nove volte campione del mondo c’è il compagno di squadra, destinato alla Ducati, Jorge Lorenzo mentre i due ducatisti sono in sesta (Iannone) e in ottava posizione (Dovizioso). Al quarto posto c’è sempre lui, Dani Pedrosa. Ecco le parole dei piloti a Silvestone in conferenza stampa:

Il campione spagnolo della Honda, Marc Marquez, apre le danze nella conferenza: “Spero ci sia il sole anche domenica. Qui mi sono sempre trovato bene sull’asciutto, ma se piove dobbiamo fare del nostro meglio come già successo a Brno. Sappiamo che questo è un tracciato difficile, quindi dobbiamo cominciare bene già da domani. La cosa importante è che mi sento bene con la moto, mi sento competitivo, quindi dobbiamo dare il massimo in questa parte della stagione, la più importante. Dobbiamo mantenere alto il livello, come fatto fino ad ora“.

Poi tocca a Valentino Rossi che non vedo l’ora di scendere in pista: “Silverstone è una delle piste più difficili della stagione nel 2010 non c’ero per l’infortunio, poi negli anni in Ducati ero lento. Di anno in anno le cose sono migliorate, l’anno scorso è stato fantastico e devo dire che in condizioni di asciutto Marquez e Lorenzo erano un pelo più veloci e quindi devo capire meglio la pista e crescere per essere forte in tutte le condizioni. Nell’ultimo anno sono andato abbastanza bene sul bagnato ma personalmente preferisco l’asciutto per il miglior controllo e per il divertimento. Resto concentrato, insomma, credo che possiamo lottare per il podio”.

Nella bagarre per il mondiale, seppur lontano e in una condizione tutt’altro che smagliante, bisogna contare anche Jorge Lorenzo, il campione in carica ha dichiarato: “Dal 2010 mi sono sempre trovato bene, ho ottenuto anche due vittorie. È un tracciato che si adatta bene sia a Yamaha che al mio stile di guida, vediamo se quest’anno con le nuove gomme e la nuova elettronica riusciamo ad essere ancora competitivi. Siamo stati sfortunati a Brno: sull’asciutto eravamo tra i più veloci, ma con la pioggia c’è stato qualche problema in più, soprattutto con le gomme. Dobbiamo lavorare per migliorare la confidenza con l’anteriore, soprattutto in condizioni di bagnato“.

Una delle sorepse del campionato, Hector Barbera: “Con la pioggia sembra che le moto private si adattino meglio, spero ci siano condizioni simili a Brno per cercare di ottenere di nuovo un buon risultato. Mi sento più competitivo però anche sull’asciutto, gara dopo gara ho sempre maggior confidenza e nella mia testa mi sento più veloce“. Mentre il vincitore a Brno, Crutchlow ha affermato: “Non sono un grande fan di questo tracciato, ma è sempre un appuntamento speciale e speriamo di andare bene anche qui. Per quanto mi riguarda preferirei che non piovesse, ma in ogni caso daremo il massimo per ottenere un buon risultato davanti ai fan”.

Chiude la conferenza stampa Eugene Laverty: “Mi sono davvero piaciuti questi due anni in MotoGP (tornerà in SBK la prossima stagione) e voglio ringraziare tutto il team, che è stato molto gentile con me. La stagione non è iniziata nel migliore dei modi, ma dopo la pausa estiva ho un buon feeling con la moto. Silverstone è uno dei miei tracciati preferiti, mi fa piacere tornare a correre qui. La moto in questo momento è competitiva e speriamo di ottenere di nuovo un buon risultato“.