Cresce l’attesa per il Monza Biker Fest 2015, l’evento dedicato a tutti gli appassionati delle due ruote che dal 1 al 10 maggio animerà l’Autodromo Nazionale di Monza. Gli appassionati potranno vivere, nell’impianto brianzolo, le emozioni di avvincenti gare con in lizza grandi campioni, l’ebbrezza di guidare lungo il tracciato che hanno sempre sognato, l’opportunità di imparare tecniche da illustri istruttori, lo stupore di incredibili acrobazie di maestri del free style, oltre a tanta musica e divertimento.

La parte sportiva vedrà nel primo week end, sabato 2 e domenica 3 maggio, svolgersi la prova del titolo nazionale Supermoto con i riders del Campionato Internazionale d’Italia “Supermoto Series”. Su un tracciato appositamente realizzato all’interno dei paddock, in parte asfalto e in parte sterrato, si sfideranno i migliori piloti della disciplina, a partire dal pluricampione italiano, e tre volte campione del mondo a squadre, Ivan Lazzarini. Fra i suoi principali avversari spiccano i nomi di Christian Ravaglia, Andrea Occhini, Edgardo Borella e del finlandese Mauno Hermunen, a Monza con la TM ufficiale del team di Max Biaggi, fresco vincitore della prima prova mondiale del 2015. Citazione d’obbligo inoltre per il campione del mondo in carica, il francese Thomas Chareyre.

Una imperdibile occasione per tutti i centauri è data, durante la settimana, dalla possibilità di effettuare prove libere e prove moto, in collaborazione con la scuola dell’Autodromo: gli istruttori, fra cui anche il campione di SBK Fabrizio Pirovano, saranno a disposizione degli utenti. I dieci giorni saranno poi caratterizzati da molteplici iniziative di spettacolo e di intrattenimento: grazie ai Dj di Virgin Radio la musica inonderà l’impianto e saranno proposti corsi di fotografia con allestimento di veri e propri set fotografici con splendide moto e le “Umbrella Girls”. Venerdì 8 maggio appuntamento, sul rettifilo di partenza, con le prove e lo spettacolo serale del “Free Style Motocross”: piloti italiani e stranieri emozioneranno con giri della morte e innumerevoli acrobazie. Vari anche i motoraduni programmati, fra cui spicca, il 9 maggio, “The Reunion” che prevede una sprint race, con formula dell’eliminazione diretta su un percorso di un ottavo di miglio, musica e performances divertenti di vario tipo.