Sergio Perez, nell’ultimo periodo, è sicuramente uno dei piloti più chiacchierati del Circus, in parte per il suo talento che gli ha consentito di mettersi in evidenza in tutta la stagione e soprattutto nella gara di Monza, in parte per il possibile passaggio alla Ferrari, smentito poi da Montezemolo. 

Gli osservatori più maliziosi hanno pensato male della convocazione di Perez a Maranello, l’indomani della grande gara di Monza in cui il messicano si è distinto per una progressione di tutto rispetto, finendo addirittura davanti al campione del mondo in carica.

Ma Domenicali prima e Montezemolo poi, hanno cercato di spegnere il fuoco delle indiscrezioni. Domenicali ha detto di Perez che un bravissimo pilota ma non ha ancora abbastanza esperienza per guidare una monoposto ufficiale a Maranello.

Poi, nella vicenda, è intervenuto Montezemolo che con queste parole ha dato il ben servito ai giornalisti su Perez:

L’anno prossimo è ancora troppo presto. Sono molto contento per lui, perché ha dimostrato la bontà della nostra scelta quando lo abbiamo accolto come giovane pilota. E devo ringraziare anche Sauber e la Ferrari Driver Academy per come lo hanno cresciuto. Tuttavia, per mettere un giovane pilota su una Ferrari, con tutta la pressione di questa squadra, serve più esperienza.

Il presidente della Ferrari è stato al tempo stesso ammiccante con Vettel, che ci sia un seguito?