Un omaggio ad un uomo che  è stato protagonista e motore, in tutti i sensi, di un glorioso passato; allo stesso tempo l’inizio di un’avventura nuova. La Montecarlo Automobile, marca fondata da Fulvio Maria Ballabio, ha recentemente partecipato alle celebrazioni dei 50 anni dell’Autodelta, lo storico reparto corse dell’Alfa Romeo. E ha portato in pista a Monza una vettura GT dedicata all’anima di quella scuderia, l’ingegner Carlo Chiti. L’auto si chiama Carlo Chiti MonzaCodaLunga. E’ una macchina da corsa e da collezione. Questo modello è per ora un prototipo. La Montecarlo conta di realizzarne una serie limitata di 20 esemplari. Monta un motore classico, il 3.0 V6 Alfa Romeo, ma rivisto e adeguato ai tempi. Infatti è alimentato a benzina e metano, tramite un dispositivo della Brc, azienda italiana specializzata negli impianti per carburanti alternativi. Il motore eroga 300 cavalli. La scocca è in fibra di carbonio. Il prezzo indicativo sarà di 150.000 euro. Una parte del ricavato andrà ad una fondazione cinofila monegasca che porta il nome di Carlo Chiti, il quale aveva un’autentica passione per i cani, pari a quella per i motori.

Qui sotto una gallery.