La celebrazione del titolo iridato di Vettel non è stata accompagnata da una celebrazione in toto della squadra e del team tecnico perché si è levato il sospetto sull’irregolarità della struttura della monoposto campione del mondo.In pratica da una parte c’era Christian Horner alle prese con il panegirico di Sebastian Vettel che è sì il pilota più giovane ad aver conquistato già due titoli mondiali, ma ha anche un ampio margine di miglioramento. Infatti si sprecano i paragoni con Michael Schumacher, un altro tedesco da capogiro che ha collezionato ben sette titoli mondiali.

Dall’altra parte però c’è un video che circola in rete e negli ambienti della Formula 1, che illustra un assetto della monoposto Red Bull, un po’ strano. Il video è stato girato a Monza. Sul tracciato italiano, infatti, l’altro pilota Red Bull, Max Webber, è stato coinvolto in un incidente.

La sua vettura è stata sollevata da una gru e chi ha filmato ha notato la parte inferiore della macchina firmata Newey. Sembrava che fosse costellata da tanti solchi regolari nella parte anteriore. Lì in genere è indicato lo spazio che deve fare una vettura prima di strisciare contro l’asfalto.

La FIA ritiene che la soluzione Red Bull sia del tutto regolare ma tutte le altre squadre sono sul piede di guerra. La Ferrari, in particolare, chiede un approfondimento della questione.