Sono piccole con ruote da 12 e 14 pollici, ma veloci e scattanti spinte da performanti motori monocilindrici a 4 tempi di produzione cinese o giapponese.
Normalmente corrono in due categorie, cross e motard, su appositi percorsi dando vita a veri e propri campionati nazionali ed Europei. Sono le Pit Bike

Ovviamente nonostante le dimensioni sono guidate dagli adulti replicando fedelmente le tecniche di guida delle moto grandi senza risparmiarsi pur di primeggiare. Iniziare è facile basta avere l’apposita licenza e acquistare la pitbike.Il trasporto certo è facilitato e la spesa può essere contenuta. Bastano circa 600 euro per una 125
made in China per debuttare ma le offerte dei vari costruttori sono quasi illimitate.

Tra molte spicca l’italiana Rotek con un prodotto top per componentistica e costruzione. Punto di forza il bellissimo telaio in alluminio con piastre centrali fresate dal pieno come pure le piastre forcella e i piccoli mozzi. Ogni componente è costruito ad hoc offrendo così una ciclistica completa al prezzo di 3.300 euro. Poi sta a voi la scelta del motore e della cilindrata. Si può montare un economico ma performante YX oppure optare per i più costosi Takegawa o Daytona.

La vostra scelta finale caratterizzerà così il costo che potrà variare tra i 3.700 euro e i 7.300 euro per la versione top. Per avere il modello motard basta aggiungere 180 euro al prezzo finale. Buon divertimento!