Al Salone di Ginevra debutto e anteprima mondiale per il nuovo Mitsubishi Concept XR-PHEV, piccolo SUV alimentato da un nuovo sistema ibrido-elettrico plug-in (PHEV) destinato a diventare il secondo modello PHEV di Mitsubishi dopo l’Outlander PHEV lanciato a gennaio 2014.

Il nuovo sistema PHEV installato su Mitsubishi Concept XR-PHEV II è una combinazione di trazione e motore anteriore leggeri, ideale per un crossover urbano, che coniuga le emissioni di CO2 più basse della categoria (solo 40 g/km) a prestazioni fluide e grintose e una risposta eccellente con il suo motore elettrico da 163 PS/120 KW. Il concept riflette l’attenzione di Mitsubishi a un approccio incentrato su soluzioni eco-sostenibili, in modo particolare sui veicoli elettrici, finalizzato a sviluppare sistemi PHEV adatti a ciascun modello della gamma e applicabili già nel prossimo futuro.

Il Mitsubishi Concept XR-PHEV II è un crossover urbano che sfrutta un sistema PHEV con motore anteriore/trazione anteriore leggero, compatto e a elevata efficienza, per ottenere prestazioni eccellenti dal punto di vista ambientale e della guidabilità.

Dinamismo vibrante con una silhouette muscolosa e possente e una linea di carrozzeria con un profilo caratteristico che definisce i lati andandosi a ricongiungere con i parafanghi sporgenti posteriori, il frontale è ereditato dal motivo storico proposto sul Pajero. Il muso dell’ XR-PHEV II esprime una nuova forma “a scudo” concepita per proteggere le persone e la vettura stessa trasformando la “protezione” tradizionale esclusiva di Pajero con paraurti e parte sottostante che si estendono rispettivamente verso l’interno e verso l’alto.

Le linee del frontale vengono riproposte anche sul posteriore caratterizzato dal gruppo luci in posizione rialzata per migliorare la visibilità posteriore. Il concetto di possenza viene espresso anche dagli interni attraverso una cornice in alluminio che si dirama lateralmente dalla console centrale la quale supporta il quadro strumenti minimalista orizzontale. Importante il contrasto cromatico sulla parte anteriore creato dalle sfumature di nero e argento.

L’abitacolo è stato concepito all’insegna della massima funzionalità per il conducente con i comandi concentrati nella console centrale e sul volante.

Il sistema PHEV del futuro è progettato per i modelli con motore anteriore/trazione anteriore e comprende un motore MIVEC, un nuovo motore elettrico/generatore e una nuova unità di alimentazione, tutti installati anteriormente. La nuova unità di alimentazione è formata da un inverter compatto ad alta efficienza e da un sistema a tensione variabile per ottenere livelli elevati di coppia e potenza. Le emissioni di CO2 in marcia sono state ridotte a 40 g/km: il miglior risultato di sempre in termini di impatto ambientale per un sistema PHEV. Il PHEV funziona principalmente in modalità 100% elettrica; il motore endotermico funge da generatore o fornisce più spinta in caso di necessità. A seconda delle condizioni di guida e della carica residua della batteria, il sistema imposta l’opzione più idonea tra 100% elettrica, Series Hybrid o Parallel Hybrid. Selezionando invece la modalità Battery Save o Battery Charge, il conducente può inserire autonomamente la modalità elettrica quando serve. Le performance energiche e sportive non pregiudicano comunque la fluidità e l’eleganza della guida, che risulta estremamente silenziosa e scorrevole senza bruschi strattonamenti al cambio, un puro piacere.