Avete presente la MINI John Cooper Works? La piccola peste della Casa inglese dotata del 1.6 da 211 CV, capace di prestazioni da sportiva vera? Bene. Ora aggiungeteci un pizzico di cavalli in più, nuove appendici aerodinamiche e sospensioni rivisitate ed otterrete la MINI John Cooper Works GP, versione speciale (2.000 unità prodotte) dell’inglesina, la cui presentazione è attesa a maggio durante l’evento MINI United, come confessato durante il Salone di New York dal vice presidente della Casa Kay Segler.

Sotto il cofano si nasconde lo stesso motore della JCW normale, portato però a 220 CV di potenza. Anche la carrozzeria ha beneficiato di un lieve ritocco ed ora è ancora più estrema, per ottimizzare al massimo la resa aerodinamica. Infine, anche le sospensioni sono state oggetto di una rivisitazione in chiave prestazionale e offriranno un feeling di guida ancora più gratificante.

Grazie a tali ritocchi la MINI John Cooper Works GP dovrebbe migliorare di circa 20″ il tempo sul giro del Nurburgring rispetto alla generazione precedente. Basteranno 5 CV in più e un’aerodinamica rivisitata per battere l’8:41,55 della precedente MINI GP e toccare così quota 8:21?