Arriva ufficialmente sul mercato italiano la nuova Mini Clubman e, per l’occasione, il brand britannico rilancia l’idea della Open Week. Non solo una due giorni di porte aperte, ma un’intera settimana.

Sette giorni, dal 2 all’8 novembre 2015, per scoprire tutte le peculiarità del nuovo concetto Shooting-Brake della vettura compatta premium ed innamorarsene. Nuova Mini Clubman è, infatti, talmente nuova, sofisticata e tecnologica che necessita di tempo per raccontare e spiegare tutte le novità che porta in sé e che la posizionano come innovativo concetto automobilistico nel segmento delle vetture compatte premium, capace di combinare funzionalità e razionalità – sia nella guida giornaliera, sia nei lunghi viaggi – divertimento di guida e comfort, versatilità e forte personalità.

La nuova Mini Clubman fonde tradizione ed innovazione e rivisita l’iconico concetto di Split Door: alle due porte posteriori battenti, infatti, associa ora (in opzione) l’Easy-Opener che permette l’apertura automatica.

Le porte posteriori possono essere aperte attraverso la chiave, il comando oppure con il piede sotto il paraurti posteriore. Le Split Door della Mini Clubman permettono di accedere con un’estrema semplicità ad un bagagliaio sempre più capiente, ora di 360 litri, che si estende fino a 1.250 litri abbattendo i sedili posteriori.

Con i suoi tre marchi BMW, MINI e Rolls-Royce, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium ed offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Come azienda globale, il BMW Group gestisce 30 stabilimenti di produzione e montaggio in 14 paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi.

Nel 2014, il BMW Group ha venduto circa 2.118 milioni di automobili e 123,000 motocicli nel mondo. L’utile al lordo delle imposte per l’esercizio 2014 è stato di 8,71 miliardi di Euro con ricavi pari a circa 80,40 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2014, il BMW Group contava 116.324 dipendenti.