Continua a rinnovarsi la famiglia delle MINI di nuova generazione e, in attesa che arrivi la bella stagione, c’è tutto il tempo per ordinare la nuova Cabrio. Sbarazzina, ma nello stesso tempo elegante e raffinata, la scoperta dell’utilitaria premium britannica assume i connotati delle MINI recenti.

Quindi, fari più grandi, un corpo vettura cresciuto, e tanta presenza scenica sulla strada. Più lunga di 98 millimetri, più larga di 44 millimetri, e più alta di un solo millimetro, ha il suo punto di forza nella capote in tessuto, solida e ben rifinita che può scomparire al tocco di un pulsante oppure spostarsi come un semplice tetto scorrevole.

All’interno troviamo il tipico design MINI con superfici lavorate attraverso materiali di pregio per favorire gli abbinamenti cromatici del caso. Tanta libertà, con stile, ma anche tanta sicurezza, grazie ad una scocca resistente, ed alla protezione anticapottamento.

Ovviamente, come ogni MINI che si rispetti, la dotazione è importante, e annovera, tra gli accessori di serie, la capote automatica, la radio MINI Boost, le prese USB ed Aux-In, il Park Distance Control ed il climatizzatore. Chiaramente, non manca una lista degli optional degna di un’ammiraglia, che comprende anche elementi per personalizzare il design della vettura. Infatti, sono disponibili delle decorazioni per le calotte dei retrovisori esterni, le strisce che regalano un aspetto più grintoso al cofano motore, e diverse soluzioni per selleria e superfici interne.

Sotto il cofano, almeno inizialmente, ci saranno il 3 cilindi 1.5 da 136 CV, il 3 cilindri diesel da 116 CV, ed il 2 litri da 192 CV della versione Cooper S. Numeri, quest’ultimi, che si associano ad una velocità massima di 230 km/h e ad un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi.

Vedremo come verrà accolta dal mercato, che ha bocciato clamorosamente la MINI Roadster della serie precedente premiando la possibilità di avere quattro posti.