La  Mille Miglia 2014 è entrata nella storia per i numeri da record e il successo della competizione (QUI VINCITORI E NUMERI) ma rischia di essere ricordata per fatti più bizzarri e che faranno storcere il naso a diversi partecipanti. Come riporta il Mattino di Padova, i ‘photo red’ (che rilevano i passaggi col semaforo rosso) piazzati sulla Statale 16 a Solesino e Stanghella hanno rilevato diverse infrazioni soprattutto per le Ferrari che giovedì sera hanno partecipato al ‘Ferrari Tribute to Mille Miglia’.

La conferma arriva da Maurizio Cavatton, comandante della polizia locale di Solesino: “In quel momento gli incroci non erano vigilati dai nostri agenti e le auto in gara non avevano alcun particolare permesso, tantomeno quelle di accompagnamento e supporto. Chi è passato col rosso, e i casi sono decine, riceverà sicuramente il verbale di multa a casa”. La legge del Codice della strada ha colpito anche la mattina seguente, alla Mille Miglia vera e propria, ma non solo: “Dopo le vetture d’epoca, tuttavia, altre auto legate alla gara sono passate col rosso senza il presidio dei nostri vigili: a questi ovviamente non verrà perdonata l’infrazione” assicura Cavatton parlando di operatori e tecnici della manifestazione, giornalisti e fotografi ma anche di chi si è accodato alle automobili d’epoca pensando che tutto fosse consentito.

Lo stesso quotidiano veneto riporta che le multe dalla Bassa Padova alla Mille Miglia non sono certo una novità. La collezione di infrazioni rischia di allargarsi a macchia d’olio visto che la polizia locale a Rovigo ha lasciato acceso il famigerato autovelox di Borsea, lungo la tangenziale Est della città. Numerose le foto alle auto che viaggiavano oltre i 70 chilometri orari consentiti. Un problema che non si era mai posto nel corso delle precedenti edizioni visto che il percorso tradizionale permetteva di evitare l’autovelox. Con il taglio per mancanza dei fondi necessari, la corsa ha sfilato ai margini della città finendo nella trappola dei flash. La comandante Sabrina Patanella ammette: “E’ stato lasciato un autovelox acceso, vedremo come agire ma è prematuro parlarne ora”. 

LEGGI ANCHE

Mille Miglia 2014: il percorso

Mille Miglia 2014: tutte le info sulla gara di auto storiche

Mille Miglia 2014: anteprima italiana per la Mercedes Classe S Coupè