Nonostante la crisi economica, i dati relativi alla Mille Miglia 2013 sono superiori a ogni più rosea previsione. La trentunesima edizione, rievocativa della gara che Enzo Ferrari definì “corsa più bella del mondo” (foto by InfoPhoto), è stata svelata al Salone di Ginevra. Il numero degli iscritti ammonta a 400, di ben 25 unità superiore a quello dello scorso anno. Modelli che, per vari motivi, non hanno partecipato negli anni precedenti e che prenderanno il via in una ‘Lista Speciale’.

L’evento, in programma dal 16 al 19 maggio, vedrà partecipare 400 partenti, in rappresentanza di 30 nazioni di cinque continenti. Le registrazioni on-line di equipaggi e vetture sono state 1.575, quelle regolari e complete sottoposte alla commissione esaminatrice 620, con l’Italia che resta il Paese maggiormente rappresentato con 185 iscrizioni. Seconda è la Germania con 153, cento in più della Gran Bretagna, seguita da Belgio e Svizzera (38), Olanda (34) e Stati Uniti (32). Dodici le domande arrivate dal Giappone, cinque dall’Australia.

Nel più raro museo viaggiante della storia dell’automobile ci saranno presenze importanti: vecchie conoscenze della F1 come David Coulthard, vincitore di tredici GP, e Karl Wendlinger fino a Sebastian Coe, vincitore di quattro medaglie olimpiche e presidente del Comitato delle Olimpiadi di Londra 2012. Il percorso presenta alcune varianti rispetto all’edizione del 2012. Nel viaggio da Brescia a Ferrara, da Ferrara a Roma e, infine, da Roma a Brescia, la Mille Miglia passerà anche attraverso Verona, Ravenna, San Marino, Viterbo, Siena, Firenze, Bologna, Modena e Cremona.