Arrivano nuove notizie sulle condizioni di Michael Schumacher: secondo i media tedeschi, l’ex campione del mondo di F1 è stato trasferito dalla terapia intensiva dell’ospedale di Grenoble a un reparto di riabilitazione della stessa struttura francese. Lo spostamento farebbe pensare a un successivo spostamento di Schumi in una clinica specializzata per la riabilitazione, probabilmente in Germania, dove potrà ricevere cure personalizzate.

Stando a quanto riportato dalla rivista Focus.de, il sette volte iridato non sarebbe più in pericolo di vita e avrebbe mostrato “piccoli e incoraggianti segnali di miglioramento”. Ciò nonostante, la possibilità di un pieno recupero di Schumacher sarebbero diminuite. La famiglia non ha voluto commentare la notizia che non chiarisce se la situazione possa essere considerata un effettivo e concreto segnale di miglioramento o la presa d’atto che le possibilità di recupero del “Kaiser” siano quasi tramontate.

A fine dicembre Schumacher era caduto sugli sci a Meribel battendo la testa contro una roccia e riportando un grave trauma cranico. Da allora è sempre stato ricoverato, in coma, in un reparto di terapia intensiva. L’ultimo aggiornamento sulle sue condizioni diffuso dalla sua manager, Sabine Kehm, era stato ad aprile, quando comunicò che il “processo di risveglio dal coma farmacologico indotto” era stato avviato.

photo credit: p_c_w via photopin cc

LEGGI ANCHE

Michael Schumacher e il suo stato di salute che preoccupa

Michael Schumacher condizioni: la portavoce è fiduciosa

Michael Schumacher condizioni, la manager riaccende la speranza