La Lotus ha provato ad ingaggiare Michael Schumacher per gli ultimi due Gran Premi della stagione di Formula 1, ma il tedesco ex Ferrari ha detto no. Dunque, salta l’ipotesi di sostituire Kimi Raikkonen con il sette volte campione del Mondo nelle gare di Austin, negli Stati Uniti, e in Brasile: “E’ vero che gli è stato chiesto e posso anche capire il perché, Michael è ancora molto in forma – ha detto Sabine Kehm, manager del sette volte campione del mondo, alla Bbc – Michael sarebbe ancora forte, ma lui si è felicemente sistemato nella sua nuova vita”.

Raikkonen il prossimo anno correrà con la Ferrari al posto di Felipe Massa e ha deciso di non correre le due restanti gare della stagione per potersi operare alla schiena. Dopo il no di Schumi, in pole position c’è il finlandese Heikki Kovalainen. Niente da fare per l’italiano Davide Valsecchi.