Sono passati quattro giorni dal tragico incidente di Michael Schumacher a Meribel, in Alta Savoia, dove il pilota stava trascorrendo un periodo di vacanza con la famiglia. Le condizioni di Schumi restano critiche, ma stabili, e nel frattempo i dettagli sulla sua caduta continuano ad aumentare (questa mattina era spuntato anche un testimone dell’incidente) e a delineare uno scenario inaspettato.

Il campione, infatti, si sarebbe ritrovato fuoripista per aiutare la figlia di un’amica in difficoltà. La notizia arriva dalla testata tedesca Bild che racconta come Schumacher avrebbe lasciato la pista per addentrarsi  per una ventina di metri sulla neve fresca fra le piste «Biche» e «Mauduit» quando, per colpa di un masso, avrebbe perso l’equilibrio finendo a sbattere la testa su un’altra roccia. Anche la sua portavoce, Sabine Kehm, ha confermato: “È stata sfortuna, non andava troppo veloce“.

Nella giornata di oggi, secondo quanto trapela dall’ospedale francese, non sono previsti nuovi bollettini medici, né incontri con la stampa. L’ultima dichiarazione ufficiale della Kehm risale a ieri, quando aveva definito “stabili” le condizioni di Michael senza sbilanciarsi sul futuro (qui i dettagli sulla dichiarazione).

(Foto by InfoPhoto)