Rimane il gelo, l’attesa, la speranza. Silenzio totale, quasi agghiacciante. Le condizioni di salute di Michael Schumacher rimangono fondamentalmente stazionarie, non ci sono novità: “Michael si trova sempre sempre in una fase di risveglio – le parole di Sabine Kehm, la sua manager - la situazione clinica è immutata”. Il pilota tedesco, sette volte campione del Mondo di Formula 1, è ricoverato dal 29 dicembre all’ospedale di Grenoble, dove era stato trasportato dopo una caduta sugli sci avvenuta in una pista in località Meribel: “Ogni informazione medica, che non è confermata dall’equipe sanitaria o dal management – aggiunge la Kehm - deve essere considerata infondata”. Dunque, nessuna conferma su quanto pubblicato oggi dalla Gazzetta dello Sport, che parlava di uno Schumacher che finalmente respirava da solo.

Michael Schumacher condizioni di salute: un silenzio che uccide

Michael Schumacher stato di salute: l’ex campione in fase di risveglio, c’è ottimismo

Michael Schumacher stato di salute: non sarebbe più in pericolo di vita

Intanto arriva il pensiero, seriamente commosso, anche di Felipe Massa: “Penso e prego per Schumacher ogni giorno – le sue parole – ho tantissimi ricordi che ci legano. Lui è sempre in cima al podio, un vincente. Il ricordo più bello resta la mia prima vittoria in Brasile, lui era sul podio con me. Ma anche fuori dalle gare siamo stati vicini, è sempre venuto alle mie gare di go-kart. Continua ad essere sempre con me”.