Difficile pretendere di più da una Mercedes SLS AMG coupè, una vettura dal carattere unico, frutto di un design senza tempo e di una soluzione, le porte ad ali di gabbiano, mutuata dall’illustre antenata che correva e vinceva nel glorioso passato della Stella a Tre Punte.

Eppure, nonostante le diverse versioni prodotte della supercar teutonica, c’è ancora chi non si accontenta, chi vuole qualcosa di più, almeno a livello di linea, per cui ecco che i tuner si sono fatti avanti e Prior Design ha proposto un body kit, denominato PD900GT che non lascia certo indifferenti.

La prima cosa che balza all’occhio è l’aggressività guadagnata dal modello in questione attraverso un nuovo paraurti anteriore, uno splitter anteriore e la nuova parte inferiore della fiancata. Non mancano i parafanghi allargati, un profilo estrattore da fare invidia ad un’auto da competizione, ed un’ala posteriore a dir poco enorme.

Insomma, i dettagli sono numerosi, ma basta guardare l’auto da ogni angolazione per capire che, con la trasformazione di Prior Design, la Mercedes SLS AMG non sarà più la stessa. Le nuove aperture sul lungo cofano regalano ulteriore cattiveria al corpo vettura, l’altezza da terra ridotta e le bocche per l’aria ricavate dal paraurti anteriore la rendono pronta per una gara di durata. Per cui, siamo sicuri che se la vedessimo schierata in una competizione del WEC, acronimo di Wolrd Endurance Championship, la confonderemmo tra le partecipanti.

Merito di un’aerodinamica studiata in ogni dettaglio come dimostrano le raffinate alette posizionate ai lati del paraurti anteriore e le componenti del paraurti posteriore che sfruttano al meglio l’aria che attraversa la vettura. I passaruota allargati con le viti a vista rappresentano un’ulteriore chicca di stampo racing.

Questa soluzione stilistica sarà messa in vendita dal tuner in questione il prossimo mese, ma al momento, non sono stati comunicati i prezzi.