La Mercedes Gran Prix è in vena di acquisti. La squadra sembra un po’ in affanno nelle competizioni valide per il mondiale e l’origine del disagio dovrebbe essere proprio nel team sottodimensionato.

Chi conosce un po’ la scuderia sa che tutto dipende dalle passate stagioni.

In pratica l’obiettivo della Mercedes è quello di acquistare sul mercato dei piloti e dei costruttori, dei pezzi da novanta. Una manovra che va in controtendenza rispetto a quanto accaduto finora.

La Mercedes Gran Prix pima si chiamava Brawn GP ed era nata dalla Honda. La Brawn GP aveva vinto il campionato costruttori e piloti con Button nel 2009.

Dopo la conquista del titolo iridato il patron della scuderia, Ross Brawn, aveva dovuto tagliare i fondi, ridimensionando gli investimenti sulla vettura e l’organico. Adesso però, per tornare competitivi con McLaren, Red Bull e Ferrari, bisogna reinvestire nell’ingegneria.

Tra i nomi proposti per entrare nello staff Mercedes Gran Prix, ci sono Bob Bell che ha già lavorato per la Renault e anche un ex ferrarista: Aldo Costa. Con loro si potrebbe lavorare sugli scarichi e andare a vincere qualche gara in più.

Interventi simili sugli impianti Red Bull hanno già contribuito a migliorare le vetture che oggi dominano il mondiale.