La Mercedes è in procinto di lanciare la nuova Classe E, vettura con cui andrà a sfidare l’Audi A6 e la BMW Serie 5 e di cui vi abbiamo mostrato di recente le prime foto ufficiali. Ebbene, l’auto, nonostante l’interesse che sta suscitando per le innovazioni che porta a battesimo, riceve gli onori della cronaca anche per un altro motivo riguardante la guida del futuro.

Infatti, è diventata la prima auto di serie a ricevere una licenza per la prova della guida autonoma in Nevada. La Mercedes punta molto su questa tecnologia ed è interessata ad incentivarne lo sviluppo al fine di rendere più sicure le strade e diminuire le problematiche legate al traffico.

Ovviamente, i veicoli destinati alla guida autonoma sono stati modificati, dotati di sensori aggiuntivi, di modifiche allo sterzo, di un hardware aggiornato e di un software speciale. Ma non è stato un lavoro che ha rivoluzionato la vettura, in quanto la Classe E, d’altra parte, è già ampiamente dotata di tecnologia intelligente.

Il Prof. Thomas Weber, a capo del reparto ricerca e sviluppo della Stella a Tre Punte, ha dichiarato: “il fatto che Mercedes-Benz è il primo costruttore di veicoli al mondo ad aver ottenuto tale licenza, dimostra che siamo un passo avanti riguardo alla guida autonoma”.

Per il momento, saranno tre i modelli con cui la Mercedes inizierà la sperimentazione, e le esperienze apprese saranno fondamentali per il futuro dello sviluppo della tecnologia di guida autonoma. Insomma, un ulteriore passo avanti verso la guida senza conducente.

Nel frattempo, la Mercedes Classe E di nuova generazione sarà presentata la prossima settimana, ma le immagini sono già state diffuse in rete e ritraggono un’auto molto simile, nella linea, sia alla Classe C che alla più grande Classe S.

Vedremo come sarà accolta dal mercato e quale contributo darà alla guida autonoma, sempre più in voga oltre oceano e sempre più avanti nella sperimentazione.