Manca meno di un mese al Salone di Ginevra, e la Mercedes è già pronta a soddisfare tutte le aspettative che, da sempre, la Stella a Tre Punte alimenta tra i suoi estimatori. Lo farà con 3 novità europee, tutte molto interessanti per motivi differenti.

La prima riguarda la nuovissima Classe E, con un design completamente rivisto e adesso più in linea con le ultime tendenze stilistiche del Marchio, tanto da sembrare una sorta di compromesso dimensionale tra la Classe C e la Classe S di ultima generazione.

Con un passo più lungo di 65 mm ed una lunghezza cresciuta di 43 mm, la nuova Classe E vanta anche un interno rivisto con tanto di display di grandi dimensioni per gestire al meglio l’infotainment ed i pulsanti toch sul volante, simili a quelli di uno smartphone moderno. Sotto il cofano troviamo anche un nuovo motore diesel a 4 cilindri, mentre in futuro è attesa anche una versione ibrida plug-in.

La seconda novità è la SLC, che in realtà è il restyling della nota SLK, una vettura molto apprezzata sin dal suo lancio, che è avvenuto 20 anni fa, nell’ormai lontano 1996, e venduta in oltre 670.000 unità. Anche in questo caso, cambia lo stile, soprattutto nel frontale, e arriva anche il cambio automatico 9G-Tronic.

Quindi, l’ultima, ma non per questo meno appariscente, new entry nella gamma Mercedes, è la SL restyling, che oltre ad una linea più incline alle ultime tendenze stilistiche della Stella a Tre Punte, presenta una capote che può essere azionata anche in movimento, fino alla velocità di 40 km/h, 5 modalità di guida, azionabili tramite il DYNAMIC SELECT, e l’Active Body Control che elimina il rollio durante la percorrenza di curva per una guida ancora più precisa.

Non mancano motori potenti che arrivano fino al frazionamento V12, il massimo per questa scoperta Mercedes di grande fascino che origina da vetture impegnate in corse automobilistiche mitiche come la Mille Miglia.