La prima Mercedes a idrogeno sarà un SUV derivato dalla GLC che verrà commercializzato già nel 2017. Ad annunciarlo è stato Dieter Zetsche, CEO di Daimler e numero uno di Mercedes-Benz Cars, in un’intervista al magazine AutoExpress avvenuta in occasione del lancio della nuova Classe E al Salone di Detroit.

Secondo Thomas Weber, responsabile della ricerca e dello sviluppo di Mercedes, la messa a punto della prima Mercedes a idrogeno ha permesso anche “lo sviluppo di un nuovo pacchetto modulare composto dalle batterie, dai motori elettrici e dal management del sistema, che sarà applicato anche ad un modello 100% elettrico con autonomia di 400-500 km ha detto sempre ad AutoExpress. Secondo Weber la soluzione permetterà per la sua modularità di essere condivisa per aumentare i volumi e abbattere i costi, che induce a pensare a una probabile cooperazione con il partner industriale e tecnologico Renault-Nissan con cui Daimler lavora già da parecchi anni.

Oltre ai veicoli alimentati dall’energia erogata da celle a combustibile, Mercedes ha già pronta una flotta di numerosi veicoli ibridi plug-in. Zetsche ha confermato che entro il 2017 Mercedes farà debuttare sul mercato altri 10 modelli ibridi plug-in e un’auto 100% elettrica spiegando che la casa tedesca sarà nel segmento delle elettriche con “volumi importanti, grazie ai progressi fatti in termini di allungamento dell’autonomia delle batterie, inimmaginabili sono cinque anni fa, e di diminuzione dei tempi di ricarica”. Daimler ha già due auto elettriche presenti sul mercato italiano: la Mercedes Classe B, che ha venduto 80 esemplari quest’anno (sui 1460 totali), e la Smart Fortwo, 115 unità immatricolate che si sommano alle 252 del 2014.