L’offerta ibrida che il marchio tedesco mette a disposizione della propria clientela è davvero vasta, a partire dalla Classe S che comprende una gamma di motorizzazioni a benzina, la S 400 HYBRID, la nuovissima S 500 PLUG-IN HYBRID e la S 300 BlueTEC HYBRID. Nel ciclo combinato, S 300 BlueTEC HYBRID arriva a percorrere fino a 23 chilometri con un litro di gasolio (CO2: 115 g/km) e conquista la classe energetica A+. S 300 BlueTEC HYBRID, offre la combinazione di un quattro cilindri diesel da 2,2 litri, 150 kW (204 CV) di potenza con un potente modulo elettrico da 20 kW, collocato tra il motore a combustione ed il cambio automatico. Il motore elettrico supporta il motore diesel in accelerazione (effetto boost) e, in modalità alternatore, viene utilizzato per il recupero di energia in fase di frenata. È tuttavia possibile una marcia in modalità esclusivamente elettrica.

Dieter Zetsche, Presidente del Consiglio Direttivo di Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo non era scegliere tra sicurezza ed estetica, potenza ed efficienza, comfort e dinamica. Ma la nostra ambizione era ottenere “the best or nothing” sotto ogni aspetto. Ci siamo riusciti: nessun’altra automobile incarna la promessa del marchio Mercedes-Benz come la Classe S.”

La nuova Classe E è il risultato di interventi senza precedenti, finalizzati a rendere subito disponibili i progressi tecnologici più recenti. Nella nuova Classe E sono presenti numerosi sistemi di assistenza alla guida del tutto nuovi o con funzionalità migliorate, che rendono la guida più confortevole e sicura. Questi sistemi si basano su nuovi sensori modernissimi e sui relativi algoritmi. La gamma della Classe E è composta da E BlueTEC HYBRID, con valori di efficienza esemplari (4,1 l diesel/100 km e 107 g CO2/km) con una coppia e una potenza ancora maggiori. Il suo concetto ibrido modulare, con batteria agli ioni di litio, non impone alcuna limitazione di spazio e offre un’esperienza di guida unica grazie al sistema start/stop, alla rigenerazione dell’energia, all’effetto boost, alla modalità esclusivamente elettrica e alla modalità “sailing”. E 300 BlueTEC HYBRID, 2.1 biturbo ibrido, disponibile in versione Berlina e Station Wagon, si distingue per le eccellenti prestazioni. Il motore 2.1 biturbo diesel a 4 cilindri con una potenza di 150 kW (204 CV) e una coppia di 500 Nm. Insieme al motore elettrico da 20 kW e 250 Nm il concept complessivo risulta perfetto.

Il quattro cilindri della Classe C, con sovralimentazione monostadio sprigiona da una cilindrata di 1.598 centimetri cubici una potenza di 85 o 100 kW (115 o 136 CV) e mette a disposizione una coppia nominale di 280 o 320 Nm, a seconda della versione. In quanto a emissioni di CO2 la nuova Classe C si pone con questo motore ai vertici del segmento. I motori diesel copriranno così la fascia compresa tra gli 85 kW (115 CV) e i 150 kW (204 CV). Il modello C 220 BlueTEC è disponibile a richiesta anche in versione da 120 kW (163 CV) come BlueEFFICIENCY Edition. Tutti i motori diesel della nuova Classe C sono equipaggiati con la nota tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) per una mobilità particolarmente ecocompatibile, e assicurano ai modelli Classe C a trazione diesel la classificazione almeno nella classe di efficienza A e per la maggior parte di essi addirittura nella classe di efficienza A+.

Il marchio a “stella” offre quindi un’ampia scelta per tutti coloro che vogliono acquistare una vettura ibrida ma senza perdere nulla nei confronti delle prestazioni, dei consumi e soprattutto nel design e nella tecnologia.

LEGGI ANCHE

Mercedes Salone di Parigi 2014: la sportività in chiave tecnologica

La Nuova Mercedes-Benz Classe C Station Wagon: il comfort incontra la versatilità

Nuova Mercedes-Benz Classe V: la monovolume che ridefinisce il concetto di spazio