Mercedes GLE Coupé ha fatto il suo debutto nelle concessionarie il 19 e 20 settembre, in occasione del maxi-porte aperte dedicato alla nuova gamma SUV della Stella. La versione sportiva della GLE è la nuova inedita proposta della casa di Stoccarda, unica tra le marche premium ad aver deciso di far concorrenza alla BMW X6, SUV coupè lanciata con successo nel 2008. E arrivando dopo, punta decisamente a fare meglio, come ha ammesso Eugenio Blasetti, direttore marketing di Mercedes-Benz Italia.

Sulla nuova Mercedes GLE Coupé i tratti sportivi tipici di un coupé prevalgono sulle caratteristiche distintive di un fuoristrada puro. L’unica differenza rispetto alla sorella SUV (qui il test drive) sembra il caratteristico tetto ad arco che scende verso la parte posteriore ma tutta la carrozzeria è diversa: linee laterali slanciate, una parte superiore allungata e piatta con la mascherina del radiatore dal look deciso con lamella centrale cromata che si unisce alla particolare conformazione della coda. Lì  domina l’impianto di scarico a due uscite con terminali cromati sotto il portellone Easy-Pack, dotato di apertura e chiusura a comando elettrico. I vetri atermici sfumati di verde attenuano l’irraggiamento solare nel periodo estivo, mentre la tecnica LED è usata nelle luci diurne, nei gruppi ottici posteriori e nella terza luce di stop.

Cambiano anche le dimensioni rispetto a GLE: la Coupé è più lunga di 8 cm (4900 mm), più larga di 6 cm (2000 mm) e ovviamente più bassa di 7 cm grazie all’assenza delle barre sul tetto. L’abitabilità è praticamente la stessa del SUV con cinque posti reali che dispongono di spazio in abbondanza su un divano morbido e imbottito dove staranno un po’ meno comode le persone più alte per via del tetto più basso. Il bagagliaio GLE Coupè segna 650 litri, 50 litri in più di BMX X6 e 40 litri in meno di quello della GLE, con la soglia fissata a 92 cm dal suolo. Nell’abitacolo regna una sensazione di lusso. Spicca il volante compatto e sportivo mentre i sedili e gli elementi di infotainment dove il Media Display è un TFT da 8 pollici parzialmente integrato nella plancia portastrumenti con il consolidato sistema Comand Controller con il touchpad, lo stesso sistema già visto a bordo di Classe C, Classe E e Classe S.

Nonostante dimensioni e peso (2260 kg in ordine di marcia), la Mercedes GLE Coupè 350 d (in versione Premium) che abbiamo provato si guida con facilità e trasmette buone sensazioni grazie a una eccellente insonorizzazione e alle sospensioni pneumatiche che fanno adeguatamente il loro lavoro sull’asfalto sconnesso. Il motore diesel, 2.987 cm³ e sei cilindri, eroga 258 CV a 3400 giri/min con una coppia massima di 620 Nm. La spinta è buona ma dolce con uno 0-100 km/h dichiarato in 7 secondi. Un buon valore ma chi cerca prestazioni maggiormente sportive farà meglio a dirigersi su un V8 che l’ampia gamma propone. Il conflitto tra sportività e comfort viene risolto dal sistema DYNAMIC SELECT che attraverso i quattro programmi di marcia disponibili (INDIVIDUAL, COMFORT, SLIPPERY, SPORT e SPORT+) in abbinamento con l’AIRMATIC ADS (di serie per le versioni EXCLUSIVE e PREMIUM), il guidatore può selezionare con una manopola sulla consolle.

La trazione integrale permanente 4MATIC (ripartizione 50-50 dei pesi, 40-60 per le versioni AMG) è di serie su tutte le versioni e si abbina al nuovo cambio automatico 9G-TRONIC fluido, veloce e più leggero di 12 kg che permette una maggiore spaziatura dei rapporti. I 14,5 km/l nel ciclo misto non sono poi così un’utopia a patto di non concedersi grandi “sgasate”. Ai buoni consumi fa da contraltare una visibilità posteriore piuttosto limitata per via del lunotto molto piccolo e lontano da terra, un problema che in manovra viene risolto dai sensori di parcheggio e dalla retrocamera, di serie nella versione Premium.

L’offerta di Mercedes GLE Coupé si basa su tre versioni: SPORT, EXCLUSIVE e PREMIUM, ognuna delle quali prevede numerosi dettagli specifici per gli interni e gli esterni. Sono di serie dalla versione Sport i sedili a regolazione elettrica e gli specchietti ripiegabili elettricamente oltre ai sensori di distanza per il parcheggio, l’avviso in caso di sonnolenza del guidatore e della distanza di sicurezza. Prezioso, come sulla sorella GLE, il pacchetto di Assistenza alla guida Plus (proposto a 2.745 euro), che comprendente riconoscimento pedoni, Bas Plus con sistema di assistenza agli incroci, Blind Spot Assist attivo, sistema antisbandamento attivo e Pre-Safe Plus. I prezzi della Mercedes GLE Coupè partono dai 70.320 euro della 400 Sport 4 Matic fino ai 139.370 della 63 AMG S 4MATIC.