La Mercedes non riposa, nemmeno per un attimo, e in occasione del Salone di New York, che prenderà il via il prossimo 14 aprile, presenterà in anteprima le nuove GLC 63 e 63 S realizzate dal suo settore sportivo AMG anche nella variante Coupé.

Se la GLC 63 è già una vettura che merita rispetto e consente di poter contare su prestazioni a dir poco appaganti, con uno 0-100 km/h coperto in 4 secondi netti, e su un cuore generoso: il V8 4.0 Biturbo con 476 CV e 650 Nm di coppia massima.

La GLC 63 S va oltre, infatti, dotata anch’essa del cambio automatico AMG SEEDSHIFT MCT 9 e di trazione integrale AMG 4MATIC +, vanta una potenza ancora più elevata: 510 CV e 700 Nm di coppia massima, ottenuta grazie ad al medesimo propulsore Biturbo ipervitaminizzato, che le consente di scattare da 0 a 100 km/h in appena 3,8 secondi.

In entrambe i casi la velocità massima è limitata a 250 km/h, ma solo grazie all’elettronica, perché è chiaro che il potenziale presente sotto il cofano consentirebbe ai SUV della Stella di ottenere punte velocistiche nettamente superiori. Inoltre, la GLC 63 S presenta anche una modalità di guida in più, denominata Race, pensata per sfruttare in pieno e raggiungere, in pista, le massime performance dell’auto.

Proposta sia nella variante classica che in quella coupé, si distingue dalle sorelle convenzionali per via della calandra che riprende quella della AMG GT, per le grandi prese d’aria nel frontale, oltre che per lo spoiler posteriore. Non mancano inoltre, i grandi scarichi quadrati, ed il profilo estrattore al posteriore.

Anche l’abitacolo si contraddistingue in chiave racing con la parte centrale della plancia in carbonio style, i sedili sportivi e la strumentazione dedicata. Per conoscere altri particolari bisognerà attendere il Salone di New York, dove forse verranno svelati anche i prezzi.