Mercedes correrà in Formula E a partire dalla stagione 2019/2020. Ad annunciarlo è stata la stessa casa tedesca con un comunicato nel quale si rivela anche l’intenzione di abbandonare il DTM, il campionato tedesco per vetture turismo, a partire dalla fine del prossimo anno.

La stagione 2018 del DTM corrisponderà quindi con l’ultima annata di presenza Mercedes dopo un periodo di partecipazioni ininterrotte che risale al 2000. Per il costruttore di Stoccarda il futuro si chiama infatti Formula E, la categoria riservata alle monoposto elettriche che, nelle intenzioni dei vertici, si andrà ad affiancare idealmente alla Formula 1 del nuovo corso ecologico fatto di power unit ibride.

A spiegare meglio le ragioni dietro questa scelta è stato Toto Wolff, responsabile motorsport di Mercedes:

Nel motorsport come in ogni altro ambito, vogliamo essere il punto di riferimento del segmento premium e ed esplorare nuovi progetti innovativi. La combinazione di Formula 1 e Formula E offre tutto questo. La Formula E è come una start-up entusiasmante: offre un inedito formato, che combina corse ed eventi di grande impatto, al fine di promuovere le tecnologie attuali e quelle future. L’elettrificazione sta avvenendo nel mondo delle automobili stradali e la Formula E offre ai costruttori una piattaforma interessante per portare questa tecnologia a un nuovo pubblico e lo fa con un tipo di gare completamente nuove, diverse da qualsiasi altra serie.

L’annunciato ingresso di Mercedes in Formula E non coglie più di tanto di sorpresa coloro i quali seguono le vicende del motorsport. Già in precedenza, infatti, gruppi come Audi e Bmw avevano annunciato l’intenzione di cimentarsi con il campionato per vetture elettriche, ritenuto evidentemente non solo una vetrina commerciale in espansione, ma anche un terreno fertile per poter sperimentare le soluzioni tecnologiche che potrebbero poi essere applicate alle automobili di serie.

A Stoccarda passeranno quindi il prossimo anno a prepararsi al meglio alla sfida proposta da un campionato combattuto, che si va arricchendo sempre più di presenze ufficiali e che sembra poter diventare nei prossimi anni sempre più ambito anche da sponsor e piloti.