Tanto attesa, spiata, immaginata ed eccola finalmente debuttare al Mercedes-Benz World di Brooklands (a pochi chilometri dal Festival Of Speed di Goodwood): la Mercedes CLS Shooting Brake, versione familiare dell’auto che nel 2004 ha creato il segmento delle eleganti e grosse coupé 4 porte. La nuova arrivata vuole naturalmente cercare di bissare il successo della sorella 3 volumi, proponendo la stessa eleganza ma con tanto spazio per i bagagli.

Le linee sono quelle della concept vista al Salone di Pechino del 2010 e le misure sono di poco maggiori rispetto alla coupé: lunghezza di 4,96 metri, larghezza di 1,88 e altezza di 1,43. A colpire però sono le misure esterne, bensì la capacità del bagagliaio: da 590 a 1.550 litri, a seconda della disposizione del divanetto posteriore. Si viaggia in prima classe, con un buon numero di bagagli al seguito. Difficile comunque che la Mercedes CLS Shooting Brake possa essere usata per fare un trasloco: vi immaginate a caricare oggetti pesanti e sporchi su una superficie di carico rivestita in pregiato ciliegio (optional a pagamento)? Ecco, appunto.

Al di là delle differenze stilistiche e di capacità di carico la Mercedes CLS Shooting Brake è uguale alla CLS coupé, con la quale condivide la meccanica: sotto il cofano infatti ci saranno gli stessi propulsori, i benzina V6 di 3,5 litri da 306 CV e V8 biturbo di 4,7 litri da 408 CV, e i Diesel 4 cilindri biturbo di 2,1 litri da 204 CV e 500 Nm e il V6 di 3 litri da 265 CV e 620 Nm. Per tutti ci sarà di serie la trasmissione automatica 7G-Tronic Plus abbinata al sistema start&stop. Ricchissima come al solito la lista di accessori di serie e optional, che comprende addirittura inserti in porcellana per l’abitacolo. La Mercedes CLS Shooting Brake sarà esposta al prossimo Salone di Parigi, dove potrebbe debuttare anche la versione AMG equipaggiata con il solito 5,5 litri da  525 e 557 CV.