Durante gli ultimi Test effettuati all’interno del Centro Tecnico ADAC, la Mercedes-Benz Classe E a metano ha raggiunto i 50 punti, il punteggio massimo per le emissioni di sostanze inquinanti, e ben 51 punti per le emissioni di Anidride Carbonica (CO2). Il sistema di valutazione è l’EcoTest ADAC, considerato il più realistico ed attendibile in ambito ambientale. La Classe E 200 Natural Gas Drive raggiunge dunque il miglior risultato mai ottenuto (101 punti) e conquista le 5 stelle (raggiungibili a partire dai 90 punti) conferite nell’EcoTest.

Il punto di forza della vettura della casa di Stoccarda è la duplice alimentazione, metano e benzina (quattro cilindri che erogano 156 CV)di potenza per 270 Nm di coppia a 1250 giri/min). La prima è l’alternativa più economica ed eco-solidale: grazie al metano le emissioni di CO2 vengono ridotte di oltre il 20% rispetto al carburante tradizionale, con un risparmio del 50% sui costi del carburante. L’alimentazione a metano consuma 4,3 kg di gas per 100 chilometri a fronte delle emissioni di CO2 pari a 116 g/km. Mercedes-Benz Classe E conquista dunque lo scettro dell’eco-sostenibilità ambientale, un esempio di come poter coniugare rispetto per l’ambiente e prestazioni di assoluta eccellenza.

LEGGI ANCHE:

Mercedes-Benz storia azienda: dal 1926 ad oggi

Mercedes-Benz storia logo: andiamo a scoprire il marchio tedesco

Auto a metano: l’elenco dei modelli

The Sixth Sense Renault: in viaggio con l’ecologia alla scoperta del sesto senso

Mercedes ML Special Edition: per festeggiare 16 anni da leader e 60.000 clienti