Mercedes cabrio - Non poteva esserci scenario migliore delle splendide colline toscane per presentare la nuova flotta delle cabriolet di Mercedes-Benz. La presentazione nazionale di nuova Mercedes SLC, SL e Classe S Cabrio è avvenuta tra le Tenuta Castiglioni Marchesi de’ Frescobaldi e il Toscana Resort Castelfalfi, il primo Resort in partnership con Mercedes-Benz e inserito nella strategia Inspire me della Stella che permette di percepire i valori del marchio attraverso esperienze innovative e coinvolgenti.

Un coinvolgimento assicurato da tutte le Mercedes cabrio, a partire dalla SLC che raccoglie l’eredità della SLK, lanciata nel 1996 e venduta in tutto il mondo in oltre 670.000 esemplari di cui oltre 41000 in Italia. Il nome si modifica nell’ottica di una strategia che mira alla semplificazione della gamma per il cliente che nella più accessibile cabrio Mercedes (dopo la smart 2 posti, ovviamente) trova un nuovo frontale con una ripida mascherina del radiatore che allunga la forma a freccia del cofano motore e mette in bella mostra la griglia del radiatore a diamante già introdotta sulla Mercedes SL. L’Intelligent Light System con tecnologia LED ottimizza il fascio luminoso migliorando la visibilità grazie all’High Beam Assist e agli abbaglianti automatici che veicoli che si incrociano. Gli interni eleganti ospitano un più grande display (da 5″8 a 7″) tra le due bocchette di aerazione sulla consolle centrale e il classico e intuitivo Command OnLine di Mercedes con il sistema Dynamic Select per selezionare una tra le cinque modalità di guida.

La gamma, che parte da 37000 euro, comprende diverse versioni (SLC 180, SLC 200, SLC 250 d, SLC 300 e SLC 43) Interessante è la SLC 250d, equipaggiata con il nuovo motore diesel con cui abbiamo preso contatto, un 2.1 da 204 CV che accelera da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi per un consumo dichiarato di 23 km/l, un valore notevole per una cabriolet sportiva. La tenuta, le sospensioni e il cambio 9G-Tronic (automatico-sequenziale a 9 marce) di serie garantiscono un’ottima esperienza di guida anche se per gli sportivi più esigenti è disponibile la AMG SLC 43, con V6 da 3 litri e 367 CV con RIDE CONTROL, sospensioni attive e l’Handling Package con differenziale autobloccante meccanico all’asse posteriore.

Il tetto rigido ha un azionamento più comodo rispetto al passato: la capote si può aprire e chiude anche quando l’auto è in movimento fino ai 40 km/h mentre il divisorio semiautomatico del vano bagagli regala qualche litro in più di capacità (335 litri al massimo) quando il tetto viene aperto mente l’Airscarf garantisce una buona protezione dalle raffiche di vento. Con il restyling, fanno il loro debutto numerosi sistemi per l’assistenza alla guida, come il Collision Prevention Assist Plus.

MERCEDES SL CABRIO - Decisamente superiore l’esperienza che regala la SL 400, vettura che incarna come nessun’altra il mito della Stella di 300 SL e Pagoda. Una vettura venduta in 700.000 esemplari nel mondo dal 1954, 216.000 dal 2001 di cui 6200 in Italia. Le modifiche estetiche della SL riguardano soprattutto la linea, più sportiva del frontale, che presenta, tra l’altro, cofano motore, paraurti e gruppi ottici nuovi. La mascherina del radiatore Matrix allargata nella parte inferiore contraddistingue i modello mentre due powerdome accentuano la linea allungata del cofano motore.

Grazie alla scocca interamente in alluminio (solo i tubi in acciaio ad alta resistenza sono integrati, per motivi di sicurezza, nei montanti anteriori), la Mercedes SL pesa circa 110 chilogrammi in meno rispetto ad una soluzione corrispondente in acciaio. Una leggerezza che si apprezza soprattutto nella guida più sportiva garantita da sospensioni meccaniche dell’assetto di serie che dispongono di ammortizzatori a regolazione continua, uno dei parametri regolabili dai cinque programmi di marcia, mentre con l’AMG Line l’assetto è ribassato di 10 mm e la dotazione prevede sospensioni più rigide e barre stabilizzatrici.

Per chi volesse regalarvi un’esperienza ancor più emozionale è disponibile l’Active Body Control (ABC) con funzione di inclinazione in curva (non per le versioni AMG) che riduce i movimenti della carrozzeria in partenza, in frenata e in curva. I montanti telescopici dell’assetto vengono regolati in base alla situazione di marcia per mezzo di cosiddetti cilindri plunger (per effetto della pressione dell’olio) ed è possibile fare a meno delle barre stabilizzatrici anteriori e posteriori. La sensazione è davvero piacevole.

Internamente i sedili sportivi in pelle Nappa presentano sostegni laterali ottimizzati e motivo specifico in base al modello e riscaldamento. Il volante Performance a tre razze, leggermente appiattito nella parte inferiore, è caratterizzato da inserti in carbonio. La SL si presta però anche all’uso quotidiano grazie a una capote che può essere azionata fino a 40 km/h, e al divisorio automatico del vano bagagli. La gamma comprende la SL 400 con motore V6 potenziato da 367 CV e 500 Nm (+35 CV e +20 Nm) e la SL 500 spinta da un V8 da 455 CV. La trasmissione della potenza è affidata di serie al nuovo cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC mentre le high performance di AMG sono garantite dalle SL 63 e SL 65, quest’ultimo con motore V12. I prezzi della gamma SL partono da 105.000 euro.

MERCEDES CLASSE S CABRIO - Il top dei modelli cabrio lo si raggiunge con la Classe S, la prima quattro posti scoperta di alta gamma firmata Mercedes-Benz dal 1971. Supera di poco i 5 metri e non arriva ai 2 metri di larghezza e riprende da Classe S Coupé circa il 60% dei componenti della scocca mentre il posteriore per la prima volta è in alluminio che non impatta sulla rigidità torsionale: i valori del modello uscito di produzione nel 2014 mantenendo il peso della scocca dell’attuale versione Coupè (soli 85 kg il peso in più) e il coefficiente aerodinamico pari a 0,29 raggiunge un record nel segmento mentre il vano bagagli scende da 350 a 300 litri. La capote in tre strati si apre e si chiude in circa 20 secondi anche in marcia entro i 50 km/h mentre internamente la lussuosa Classe S Cabrio consente di scegliere tra sofisticai allestimenti in pelle, pelle Nappa e pelle Nappa Exclusive con sei diversi abbinamenti cromatici per gli interni.

Sotto il cofano c’è un V8 da 455 CV e 700 Nm abbinato al cambio automatico a 9 marce 9G-TRONIC mentre la Mercedes-AMG S63 4MATIC sale a 5,5 litri e 585 CV con 900 Nm e trazione integrale 4MATIC. Il massimo delle prestazioni le raggiunge la Mercedes-AMG S 65 con il 12 cilindri da 630 CV e 1.000 Nm. La stabilità e la tenuta di strada è garantita dal sistema di sospensioni pneumatiche integrali semiattive Airmatic con regolazione continua dello smorzamento con la possibilità di variare l’assetto su una taratura più sportiva o più confortevole a seconda delle esigenze.

Ad aumentare il comfort ci sono il sistema automatico di protezione dal vento Aircap (aletta che mitiga le turbolenze che debuttò con la Classe E cabrio) e il riscaldamento per la zona del collo Airscarf. Classe S Cabrio si presenta come una delle poche cabrio a 4 posti con il frangivento: i puristi delle scoperte forse storceranno il naso ma probabilmente apprezzeranno il Comfortmatic, un sistema di regolazione della climatizzazione che avviene in modo totalmente automatico. I prezzi della Mercedes Classe S Cabrio partono dai 149.760 euro per l’allestimento Premium, già ricchissimo, mentre nel Maximum aggiunge inserti cromati, pack assistenza alla guida Plus Night View Assist, Cerchi AMG da 19″ e pacchetto AMG Line. Ciliegina sulla torta il pacchetto Comfort che offre la funzione di massaggio Energizing sui sedili anteriori.