La Mercedes-Benz S 500 e plug-in hybrid diventerà la prima auto di serie con ricarica wireless aprendo un nuovo scenario sulla ricarica dei veicoli elettrici senza fili (WEVC, Wireless electric vehicle charging). In un comunicato, Qualcomm e Daimler hanno confermato il debutto sulla vettura tedesca del sistema WEVC, già testato dalla multinazionale sulle safety car del campionato di Formula E. Il sistema, provato e perfezionato sui circuiti di tutto il mondo, è ora pronto al debutto nel mercato dei consumatori.

Il dispositivo, privo di cavi o connettori, consente una ricarica da 3,6 kW che è adatta a un’auto ibrida plug-in ma non si presta agli accumulatori di una vettura a zero emissioni in quanto un veicolo elettrico puro, con una batteria di 30-40 kWh, avrebbe bisogno di raddoppiare o addirittura triplicare la potenza di ricarica per ricaricare la vettura in un ragionevole lasso di tempo. L’innovazione apre comunque la strada alla ricarica delle batterie in sosta e durante la marcia, ma anche alle auto da ricaricare in modo autonomo visto che la modalità wireless elimina il problema della presa. Qualcomm ha già realizzato dei prototipi fino a 22 kW e conta di sfruttare la ricarica anche a livello pubblico entro il 2021. Secondo l’azienda, una serie di piastre da 22 kW nell’asfalto potrebbero consentire una ricarica in movimento fino alla velocità di 120 km/h.

Qualcomm, attraverso la sua controllata Qualcomm Technologies (QTI), lavora già a stretto contatto anche con il team di Formula Uno, Mercedes AMG Petronas, che ha portato a maggiore velocità ed efficienza e a un miglioramento della sicurezza grazie all’utilizzo dei dati da corsa condivisione via Wi-Fi. Lo scorso mese è stata annunciata inoltre la “5G Automotive Association“, siglata da AUDI AG, BMW Group, Daimler AG, Ericsson, Huawei, Intel, Nokia e Qualcomm Incorporated, per promuovere soluzioni di comunicazione, accelerare la disponibilità commerciale e la diffusione nel mercato globale per indirizzare le esigenze di mobilità connessa e di sicurezza stradale. Maggiori info a questo link.