Una station wagon che gioca a fare il SUV. Dandogli una veloce occhiata potremmo sintetizzare così l’impressione che si ha guardando dall’esterno la Mercedes-Benz Classe E All-Terrain, con i suoi cerchi grandi, pneumatici spalla alta, passaruota sporgenti, e una mascherina del radiatore dallo stile più incisivo. Ma quello della nuova Classe E non è un gioco, anzi. Oltre all’estetica, che richiama quella di un SUV, c’è anche tanta sostanza. Sì perché questa Classe E All-Terrain ha dimostrato nella prova su strada effettuata a Roma, di tener fede a quanto promesso, non temendo né lo sterrato, né soprattutto il complesso manto stradale della Capitale, fatto di buche, dossi e sanpietrini.

Il nostro primo contatto con la vettura è stato subito “sfidante”, la guida all’interno dell’Off Road Park, un ampio appezzamento di terreno collocato vicino alla sede centrale di Mercedes-Benz Roma Spa in via Zoè Fontana. Sullo sterrato abbiamo potuto apprezzare la modalità All-Terrain che consente di usare questa station wagon come se fosse un fuoristrada. Il passaggio alla modalità All-Terrain è semplicissimo, ed avviene utilizzando il cosiddetto DYNAMIC SELECT, una levetta che consente la scelta di cinque programmi di marcia (Sport, Comfort, Eco, All-Terrain, Individual) che modificano la caratteristica di motore, cambio, ESP e sterzo.

Impostando la modalità All-Terrain l’assetto della Classe E si solleva di 20 mm e la velocità massima raggiungibile è di di 35 km/h.  A seconda del programma di marcia e della velocità, l’altezza libera dal suolo varia da 121 a 156 mm, tutto questo è reso possibile anche dall’ottimo lavoro delle sospensioni pneumatiche Air Body Control. Inoltre, sempre in modalità All-Terrain, si hanno sul display della vettura moltissime informazioni utili come l’angolo di sterzata, il livello del veicolo (posizione delle sospensioni pneumatiche), angolo di pendenza e d’inclinazione, posizione dell’acceleratore e freno e una bussola.

La guida sullo strerrato ci ha permesso di toccare con mano queste caratteristiche, l’auto ha superato brillantemente dossi, piccoli fossati e salite impervie raggiiungendo inclinazioni di 35°. Ottima anche la ripartizione della ormai storica trazione integrale 4MATIC che permette nel caso si perda aderenza da una ruota di ripartire la forza motrice sulle ruote restanti, consentendo di uscire d’impaccio da situazioni difficili sullo sterrato.

Classe E All-Terrain

La tenuta di strada è stata eccellente anche disinserendo la modalità All-Terrain e disegnando un otto ad alta velocità su terra bagnata. Pur dando pieno gas in curva, la Mercedes-Benz Classe E All-Terrain non ha perso mai aderenza sul terreno e ci ha sempre dato una sensazione di sicurezza.

Oltre che sui terreni sconnessi della campagna romana la Mercedes-Benz Classe E All-Terrain ha dimostrato le sue qualità anche su un terreno forse meno bucolico, ma altrettanto complesso da affrontare: i sampietrini della via Appia Antica.  Al grido di #sanpietrinonontitemo, l’hashtag lanciato da Mercedes-Benz Italia in occasione della prova su strada romana, la Classe E All-Terrain non ha sofferto minimamente la tipica pavimentazione dell’antica Roma, consentendo comunque un ottimo comfort di guida grazie alla qualità del sistema di sospensioni Air Body Control.

Anche in contesto cittadino, su strade ad alto scorrimento come il Grande Raccordo Anulare, o su vie interne di Roma, la Mercedes-Benz Classe E All-Terrain supera senza difficoltà la prova, mantenendo comfort di guida e manegevolezza in linea con la sua sorella “minore” Classe E Station-wagon.

Sul mercato arriverà in primavera nella versione E 220 d 4MATIC (143 kW/194 CV) dotata di un motore diesel a 4 cilindri che consuma una media di 5,2 litri di carburante ogni 100 chilometri. Il prezzo di vendita varierà dai 60.700 euro della versione Sport fino ai 68.670 euro della versione Premium.